Cronaca

Rifiuti, «sulla strada giusta per migliorare»

Rifiuti, «sulla strada giusta per migliorare»
Cronaca 07 Febbraio 2016 ore 02:34

TRECATE - Una quota di differenziazione dei rifiuti che supera il 64% e una tassa sui rifiuti che è fra le più basse della provincia: questi i risultati raggiunti lo scorso anno dal Comune di Trecate che, secondo l’assessore all’Ambiente Marco Uboldi, fanno dire all’Amministrazione di «essere sulla strada giusta per poter migliorare ancora».

Il costo complessivo che il Comune sostiene per la gestione dei rifiuti è di circa 2,3 milioni di euro e «comprende – spiega Uboldi – non solo i costi di raccolta porta a porta e di smaltimento dei rifiuti, ma anche la gestione dell'isola ecologica, lo spazzamento delle strade, il materiale informativo per i cittadini e ogni iniziativa volta a migliorare, in termini ambientali ed economici, l'intera gestione dei rifiuti della città». «Tutti questi interventi – sottolinea l’assessore – hanno portato Trecate ad aumentare di anno in anno la percentuale di raccolta differenziata e ad essere, fra i comuni piemontesi con più di ventimila abitanti, uno dei più virtuosi». Riguardo alle recenti iniziative messe in campo per favorire la raccolta differenziata, Uboldi commenta: «La scelta di ampliare l'orario dell'apertura dell'isola ecologica ha un costo, ma offre un migliore servizio ai cittadini e semplifica l'accesso ed il corretto conferimento dei rifiuti. Anche l'introduzione del badge per accedere all'isola ecologica ha prodotto inizialmente dei costi aggiuntivi, ma nel giro di pochi mesi ha fatto letteralmente sparire dai container significative quantità di taluni materiali quali ingombranti, pneumatici e altro, che portavano ad un aumento delle fatture relative allo smaltimento, anche questa, dunque, è risultata una scelta giusta». Quest’anno, inoltre, sarà introdotta una novità riguardante la distribuzione dei sacchetti per la raccolta differenziata porta a porta. «La distribuzione gratuita dei kit di sacchetti – afferma l’assessore all’Ambiente - è sempre stata gestita distribuendo in un solo mese (generalmente maggio) quasi 8.500 kit. Da quest'anno la distribuzione avverrà da aprile a ottobre, in determinati giorni della settimana tra cui il sabato, cosa che permetterà a tutti di avere gratuitamente ciò che consente di fare una raccolta corretta. Si potranno ritirare i sacchetti senza fare coda, basterà presentarsi con il badge dell'isola ecologica. Si tratta di un servizio che, continuando a fornire gratis ai cittadini i sacchetti (che in alcuni comuni sono a pagamento), cerca anche di andare incontro alle esigenze degli utenti per favorire il miglioramento della raccolta differenziata». Fra le novità del 2016 vi è anche la distribuzione gratuita alle famiglie trecatesi del calendario realizzato dal Comune e dal Consorzio di Bacino Basso Novarese. «Ogni anno in occasione delle festività o dei ponti – sostiene Uboldi - i cittadini si trovano disorientati e non riescono a sapere per tempo se e quando sarà effettuato il servizio di raccolta. Il Consorzio, infatti, in genere ci comunicava pochi giorni prima le variazioni relative alle festività e il Comune non poteva fare altro che emettere comunicati stampa (che non tutti leggono) o stampare volantini (cosa che costa e non è molto efficace). Perciò quest'anno abbiamo convinto il Consorzio a fornirci tutto il programma del 2016 e a renderlo noto ad ogni famiglia attraverso  un calendario che fornisce anche i numeri di telefono da contattare in caso di disservizio e le informazioni per migliorare la raccolta differenziata. Questa iniziativa ha comportato dei costi, ma a nostro parere è un investimento perché contribuirà a favorire la raccolta differenziata e sarà ripagato con un aumento della differenziata di solo lo 0,04%». «Investire in idee nuovo non ci spaventa – conclude l’assessore all’Ambiente – e dalle nostre iniziative ci attendiamo ottimi risultati, con un ulteriore miglioramento della raccolta differenziata».

Daniela Uglietti

TRECATE - Una quota di differenziazione dei rifiuti che supera il 64% e una tassa sui rifiuti che è fra le più basse della provincia: questi i risultati raggiunti lo scorso anno dal Comune di Trecate che, secondo l’assessore all’Ambiente Marco Uboldi, fanno dire all’Amministrazione di «essere sulla strada giusta per poter migliorare ancora».

Il costo complessivo che il Comune sostiene per la gestione dei rifiuti è di circa 2,3 milioni di euro e «comprende – spiega Uboldi – non solo i costi di raccolta porta a porta e di smaltimento dei rifiuti, ma anche la gestione dell'isola ecologica, lo spazzamento delle strade, il materiale informativo per i cittadini e ogni iniziativa volta a migliorare, in termini ambientali ed economici, l'intera gestione dei rifiuti della città». «Tutti questi interventi – sottolinea l’assessore – hanno portato Trecate ad aumentare di anno in anno la percentuale di raccolta differenziata e ad essere, fra i comuni piemontesi con più di ventimila abitanti, uno dei più virtuosi». Riguardo alle recenti iniziative messe in campo per favorire la raccolta differenziata, Uboldi commenta: «La scelta di ampliare l'orario dell'apertura dell'isola ecologica ha un costo, ma offre un migliore servizio ai cittadini e semplifica l'accesso ed il corretto conferimento dei rifiuti. Anche l'introduzione del badge per accedere all'isola ecologica ha prodotto inizialmente dei costi aggiuntivi, ma nel giro di pochi mesi ha fatto letteralmente sparire dai container significative quantità di taluni materiali quali ingombranti, pneumatici e altro, che portavano ad un aumento delle fatture relative allo smaltimento, anche questa, dunque, è risultata una scelta giusta». Quest’anno, inoltre, sarà introdotta una novità riguardante la distribuzione dei sacchetti per la raccolta differenziata porta a porta. «La distribuzione gratuita dei kit di sacchetti – afferma l’assessore all’Ambiente - è sempre stata gestita distribuendo in un solo mese (generalmente maggio) quasi 8.500 kit. Da quest'anno la distribuzione avverrà da aprile a ottobre, in determinati giorni della settimana tra cui il sabato, cosa che permetterà a tutti di avere gratuitamente ciò che consente di fare una raccolta corretta. Si potranno ritirare i sacchetti senza fare coda, basterà presentarsi con il badge dell'isola ecologica. Si tratta di un servizio che, continuando a fornire gratis ai cittadini i sacchetti (che in alcuni comuni sono a pagamento), cerca anche di andare incontro alle esigenze degli utenti per favorire il miglioramento della raccolta differenziata». Fra le novità del 2016 vi è anche la distribuzione gratuita alle famiglie trecatesi del calendario realizzato dal Comune e dal Consorzio di Bacino Basso Novarese. «Ogni anno in occasione delle festività o dei ponti – sostiene Uboldi - i cittadini si trovano disorientati e non riescono a sapere per tempo se e quando sarà effettuato il servizio di raccolta. Il Consorzio, infatti, in genere ci comunicava pochi giorni prima le variazioni relative alle festività e il Comune non poteva fare altro che emettere comunicati stampa (che non tutti leggono) o stampare volantini (cosa che costa e non è molto efficace). Perciò quest'anno abbiamo convinto il Consorzio a fornirci tutto il programma del 2016 e a renderlo noto ad ogni famiglia attraverso  un calendario che fornisce anche i numeri di telefono da contattare in caso di disservizio e le informazioni per migliorare la raccolta differenziata. Questa iniziativa ha comportato dei costi, ma a nostro parere è un investimento perché contribuirà a favorire la raccolta differenziata e sarà ripagato con un aumento della differenziata di solo lo 0,04%». «Investire in idee nuovo non ci spaventa – conclude l’assessore all’Ambiente – e dalle nostre iniziative ci attendiamo ottimi risultati, con un ulteriore miglioramento della raccolta differenziata».

Daniela Uglietti

 

Seguici sui nostri canali