Sparita il 6 giugno

Riprese le ricerche di Elisa Gualandi: la sua scomparsa è avvolta nel mistero

Riprese le ricerche di Elisa Gualandi: la sua scomparsa è avvolta nel mistero
24 Dicembre 2019 ore 06:00

L’attività di ricerca di Elisa Gualandi, scomparsa il 6 giugno 2018 dalla sua casa di Via Villanuova a Pont Canavese, è ripresa nella mattina di domenica 22 dicembre 2019. Lo riportano i colleghi de ilcanavese.it

Riprese le ricerche di Elisa Gualandi

L’attività in parola, avviata a partire dalle ore 08:00 e coordinata dal Comando della Compagnia Carabinieri di Ivrea, ha visto la cospicua adesione del soccorso Alpino e Speleologico Piemonte, del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco, dei Volontari AIB, nonché l’adesione della Croce Rossa Italiana, per un totale di oltre 80 uomini complessivi.

Nuove zone setacciate

Le squadre di ricerca hanno setacciato nuove zone impervie per un totale complessivo di 175 ettari partendo dalla casa di Elisa. Controllati anche i casolari diroccati e delle zone urbane e boschive di Pont Canavese.

Ricerche dall’alto

Il contestuale ricorso dei Droni e di un elicottero dei Vigili del Fuoco ha permesso di scandagliare analiticamente anche le sponde del torrente Soana e di procedere al controllo di dirupi, pareti scoscese e zone di difficile raggiungimento.

Nessun risultato

L’attività non ha consentito di rinvenire tracce ovvero elementi utili idonee a risalire alla persona scomparsa.
Elisa Gualandi era scomparsa il 6 giugno 2018 dalla sua casa di via Villanuova a Pont Canavese, dove si era da poco trasferita insieme ai suoi gatti. Aveva mollato la città per trasferirsi nella tranquillità del Canavese. Quella mattina era uscita di casa senza lasciare biglietti e da quel momento nessuno l’ha più vista. Del suo caso si è occupata anche la trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?”.