Manifesto social

Ristoratore di Agrate: “Conte grazie per la tomba che ci hai preparato, siamo rovinati”

Lo sfogo di Silvano Pauletto, del ristorante Le Candele di Agrate Conturbia.

Ristoratore di Agrate: “Conte grazie per la tomba che ci hai preparato, siamo rovinati”
Arona, 26 Ottobre 2020 ore 11:32

Silvano Pauletto, del ristorante Le Candele di Agrate Conturbia, esprime sui social tutta la sua rabbia in seguito al nuovo Dpcm (LEGGI QUI IL TESTO) che impone la chiusura dei locali alle 18.

Il manifesto che sta facendo il giro del web

Caro Conte, ci sono voluti 16 anni per tirare su il nostro ristorante e tu con un decreto hai distrutto tutto. Ci hai fatto chiudere proprio la sera dove coprivamo i costi della giornata e adesso senza incassi come paghiamo bollette, affitti, fornitori e tasse?

Ci hai rovinato, tu che sai tutto rispondi a questa domanda: a questo punto meglio morire di coronavirus o di fame? Tanto so che non avremo nessuna risposta perché noi ristoratori per te siamo il nulla.
Grazie per la tomba che ci hai preparato perché ormai siamo rovinati.

Lo sfogo social prosegue

“Caro stupendo Conte – scrive Pauletto in un altro post – visto che mi fai chiudere alle 18 e io lavoravo solo la sera e coprivo le spese della settimana mi dai un consiglio su come fare adesso?
Le mie uniche soluzioni sono: o trovo un lavoro in nero per riuscire a pagare le cose ma è dura, oppure andare a rubare. Dimmi tu come posso fare: bè ‘suicidarsi’ non vi faccio contenti. Bacioni: ci trattate come le m..”

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità