Il caso

Ruba in gelateria ad Arona. Incastrato per… la sua felpa

Il tribunale di Verbania lo ha condannato a otto mesi

Ruba in gelateria ad Arona. Incastrato per… la sua felpa
Arona, 20 Settembre 2020 ore 07:00

Ruba in gelateria ad Arona: Condannato dopo essersi tradito rivelando la sua identità con la felpa che indossava.

Ruba in gelateria in centro ad Arona

E’ arrivata la scorsa settimana, in tribunale a Verbania, la condanna per l’uomo accusato di aver rubato soldi, nella notte tra il 14 e il 15 gennaio 2018, all’interno di una gelateria situata nel cuore di Arona. Era chiamato a rispondere di furto aggravato; all’epoca avevano indagato i carabinieri. Secondo quanto ricostruito, dopo aver effettuato una spaccata, il ladro aveva approfittato del buio per introdursi nei locali del pubblico esercizio e da lì aveva sottratto circa 500 euro in contanti dal registratore di cassa.

Incastrato grazie alla felpa che indossava

Una volta compiuto il furto, si era dileguato per le vie del centro, senza però rendersi conto di essere stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza installate in zona e tra le mura dello stesso locale. Non pago, poche ore dopo l’episodio criminoso l’uomo era nuovamente transitato a piedi, proprio nei pressi della gelateria aronese, ma quell’incauta camminata gli era risultata fatale. A inchiodarlo, una felpa col cappuccio che non s’era cambiato e che il titolare della gelateria aveva riconosciuto visionando i filmati.

L’arresto e la condanna

Per la pattuglia dei militari era stato così facile individuare il ladro e poi stringergli le manette attorno ai polsi. Oltre due anni e mezzo dopo la sentenza di condanna. L’esercente, oltre al furto di 500 euro, aveva anche subito un danno alla porta di ingresso.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità