Cronaca

Rubavano abiti a Pittarello: arrestate in due

Rubavano abiti a Pittarello: arrestate in due
Cronaca 11 Dicembre 2015 ore 17:48

ROMAGNANO SESIA - Dopo aver pagato alla cassa merce per pochi euro, hanno guadagnato l’uscita del centro commerciale “Pittarello” di via Novara a Romagnano Sesia, nel Novarese, ma il loro atteggiamento sospetto ha convinto un impiegato del negozio a chiamare i Carabinieri, anche se l’allarme sonoro non era entrato in funzione.

L’intuizione che ha insospettito il dipendente si è rivelata esatta, visto che una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Romagnano che si trovava in zona ha bloccato le due donne mentre stavano per lasciare il parcheggio delle auto e dove, sottoposte a controllo, sono state trovate in possesso di 13 capi di abbigliamento che erano stati poco prima sottratti.

L’allarme anti-taccheggio non era scattato perché le due si erano premurate di staccare il dispositivo magnetico da ogni articolo rubato. Sono scattate così le manette ai polsi di D.O., 35enne nativa di Biella e residente a Ghislarengo (VC) al campo nomadi e R.E., 28enne nativa di Gattinara (VC), anch’essa residente a Ghislarengo, arrestate per furto aggravato in concorso.

La refurtiva è stata recuperata e restituita alla proprietà dell’esercizio commerciale interessato da furto.

mo.c.


ROMAGNANO SESIA - Dopo aver pagato alla cassa merce per pochi euro, hanno guadagnato l’uscita del centro commerciale “Pittarello” di via Novara a Romagnano Sesia, nel Novarese, ma il loro atteggiamento sospetto ha convinto un impiegato del negozio a chiamare i Carabinieri, anche se l’allarme sonoro non era entrato in funzione.

L’intuizione che ha insospettito il dipendente si è rivelata esatta, visto che una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Romagnano che si trovava in zona ha bloccato le due donne mentre stavano per lasciare il parcheggio delle auto e dove, sottoposte a controllo, sono state trovate in possesso di 13 capi di abbigliamento che erano stati poco prima sottratti.

L’allarme anti-taccheggio non era scattato perché le due si erano premurate di staccare il dispositivo magnetico da ogni articolo rubato. Sono scattate così le manette ai polsi di D.O., 35enne nativa di Biella e residente a Ghislarengo (VC) al campo nomadi e R.E., 28enne nativa di Gattinara (VC), anch’essa residente a Ghislarengo, arrestate per furto aggravato in concorso.

La refurtiva è stata recuperata e restituita alla proprietà dell’esercizio commerciale interessato da furto.

mo.c.