Sulla Torino Milano

Rubavano cibo e tabacchi all’autogrill di Novara sulla A4

Incastrati dalle immagini delle telecamere

Rubavano cibo e tabacchi all’autogrill di Novara sulla A4
13 Novembre 2020 ore 09:33

Rubavano cibo e tabacchi nell’area di servizio di Novara sulla A4. Lo riportano i colleghi di notiziaoggi.it 

Rubavano cibo e tabacchi

Verso la fine di gennaio di quest’anno veniva commesso l’ennesimo furto presso i locali “Chef Express” dell’Area di Servizio di Novara dell’autostrada A/4 “Torino-Milano”, nel corso del quale veniva asportata svariata merce esposta e tabacchi per un ammontare complessivo di oltre 3.000 euro

Le immagini di videosorveglianza consentivano agli agenti della Polizia Stradale di Novara di accertare che i furti erano stati commessi da 3 persone che operavano in orario notturno approfittando del fatto che il personale in servizio era ridotto (solo 2 persone) e non era in grado di effettuare la sorveglianza in alcune zone.

Attraverso un  lavoro di analisi e di riscontri info/investigativi gli investigatori riuscivano ad attribuire alle stesse persone altri 5 furti, perpetrati nel corso del 2019 con le stesse modalità operative, durante i quali venivano asportati merce e tabacchi per un totale di circa 4.000,00  euro.

L’analisi dei tabulati telefonici rafforzava e consolidava l’ipotesi accusatoria nei confronti dei medesimi sui quali emergevano ulteriori elementi indiziari per altri commessi tra il mese di settembre del 2019 e il mese di febbraio del 2020, tra i quali due furti in appartamento, sempre in Novara, nel corso dei quali venivano asportati attrezzi per edilizia e due biciclette.

Gli operatori della Polizia Stradale riuscivano quindi ad identificare i tre soggetti, che risultavano essere padre e due figli, di cui uno minorenne.

I due maggiorenni venivano segnalati all’Autorità Giudiziaria di Novara, che successivamente emetteva un’ordinanza di obbligo di dimora nel comune di residenza per entrambi, mentre per quanto concerne il minorenne, veniva segnalato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità