Cronaca

Schiuma nel lago Maggiore, l’intervento di Legambiente

Rimane alta l'attenzione della comunità per la tutela dell'ambiente.

Schiuma nel lago Maggiore, l’intervento di Legambiente
Arona, 14 Settembre 2019 ore 09:51

Dopo l’allarme (rientrato in fretta) relativo al ritrovamento di una schiuma nel lago Maggiore, l’intervento di Legambiente sigilla l’episodio.

Schiuma nel lago Maggiore, Legambiente: “Nessuna grave criticità ambientale”

E’ di qualche giorno fa l’allarme lanciato dal sindaco di Arona, Alberto Gusmeroli, dopo la segnalazione della presenza di una massa schiumosa nel lago Maggiore. Sulla vicenda è intervenuto anche il locale circolo di Legambiente “Gli amici del lago”, che ha chiesto ad Arpa Piemonte un chiarimento. Ecco la comunicazione dei soci del circolo aronese:

Schiuma nel #lagoMaggiore! Nessuna grave criticità ambientale! Da alcune settimane sono comparse delle scie di schiuma sul lago. L’aspetto delle strie schiumose sono analoghe a quelle già rilevate ciclicamente nelle stagioni passate e non ci siamo preoccupati poiché allora non derivavano da sversamenti o situazioni di inquinamento. In ogni caso abbiamo chiesto ad ARPA Piemonte un chiarimento e la risposta è la seguente: “L’origine delle schiume biancastre sembrerebbe riconducibile a fenomeni di degradazione delle cellule algali nonché al dilavamento di sostanze proteiche e lipidiche operato dalle recenti forti piogge sui suoli”. Pertanto nessuna preoccupazione! Per principio di precauzione settimana prossima, in occasione dei consueti rilievi microbiologici di Arpa Piemonte sulla balneabilità delle spiagge della riva piemontese, effettueranno anche ulteriori approfondimenti sia chimici che tossicologici, al fine di verificare l’origine del fenomeno e ci aggiorneranno.

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve