Cronaca

‘Sconto’ di quasi due anni per un 38enne a processo per droga

‘Sconto’ di quasi due anni per un 38enne a processo per droga
Cronaca 09 Febbraio 2016 ore 20:53

NOVARA - Condannato nel maggio 2015, con rito abbreviato, a cinque anni e 4 mesi per reati legati agli stupefacenti, martedì 9 febbraio, in Appello, assistito dal suo legale, l’avvocato Pamela Ranghino, ha avuto uno ‘sconto’ di quasi due anni, perché assolto da una delle accuse, quella di aver trasportato marijuana. Piotr Pawel Kolodziej, polacco di 38 anni, è stato condannato, infatti, a 3 anni e 6 mesi.

Con un albanese di 22 anni, Andrea Shabani, che sempre a maggio 2015 ha patteggiato una pena di 5 anni, era stato accusato di aver acquistato, ricevuto e illecitamente detenuto in una Passat da lui guidata e nel garage in uso all’albanese poco più di 4,5 chili di cocaina e oltre 18 di marijuana. Un sequestro di droga che, avvenuto nel febbraio 2014, era stato particolarmente importante.

I due erano finiti in manette a Galliate in occasione di un controllo di polizia giudiziaria e del Nucleo polizia tributaria di Firenze-Gico-sezione Goa. Già in primo grado l’avvocato Ranghino aveva chiesto l’assoluzione per il 38enne, richiesta ribadita in Appello. Il legale ha sostenuto come il suo assistito non abbia trasportato la marijuana, accusa sin da subito rigettata dal 38enne. Proprio per questo capo d’imputazione i giudici torinesi lo hanno assolto. E’ rimasta, invece, la condanna per il trasporto della cocaina.

Monica Curino

 

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola giovedì 11 febbraio


NOVARA - Condannato nel maggio 2015, con rito abbreviato, a cinque anni e 4 mesi per reati legati agli stupefacenti, martedì 9 febbraio, in Appello, assistito dal suo legale, l’avvocato Pamela Ranghino, ha avuto uno ‘sconto’ di quasi due anni, perché assolto da una delle accuse, quella di aver trasportato marijuana. Piotr Pawel Kolodziej, polacco di 38 anni, è stato condannato, infatti, a 3 anni e 6 mesi.

Con un albanese di 22 anni, Andrea Shabani, che sempre a maggio 2015 ha patteggiato una pena di 5 anni, era stato accusato di aver acquistato, ricevuto e illecitamente detenuto in una Passat da lui guidata e nel garage in uso all’albanese poco più di 4,5 chili di cocaina e oltre 18 di marijuana. Un sequestro di droga che, avvenuto nel febbraio 2014, era stato particolarmente importante.

I due erano finiti in manette a Galliate in occasione di un controllo di polizia giudiziaria e del Nucleo polizia tributaria di Firenze-Gico-sezione Goa. Già in primo grado l’avvocato Ranghino aveva chiesto l’assoluzione per il 38enne, richiesta ribadita in Appello. Il legale ha sostenuto come il suo assistito non abbia trasportato la marijuana, accusa sin da subito rigettata dal 38enne. Proprio per questo capo d’imputazione i giudici torinesi lo hanno assolto. E’ rimasta, invece, la condanna per il trasporto della cocaina.

Monica Curino

 

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola giovedì 11 febbraio


Seguici sui nostri canali