Scovata dalle Fiamme Gialle sala da ballo abusiva

Scovata dalle Fiamme Gialle sala da ballo abusiva
Cronaca 27 Maggio 2015 ore 21:35

PARUZZARO – Militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Borgomanero, insieme a personale della Siae, hanno sottoposto a controllo un circolo privato di Paruzzaro, nel Novarese, riscontrando l’allestimento di una vera e propria sala da ballo senza autorizzazione e senza il previsto decreto di agibilità, all’interno della quale veniva consentito l’accesso ad oltre duecento persone.
E’ stata accertata inoltre, spiega una nota stampa della Finanza, “la presenza di 8 lavoratori “in nero” che prestavano la loro attività con varie mansioni, da addetto al parcheggio, alla cassa, al banco dj e alla somministrazione di bevande. Per queste irregolarità, nonché per l’omessa installazione del registratore di cassa, sono state contestate violazioni amministrative per oltre 30.000 euro. L’attività di somministrazione di bevande è stata sospesa con apposito provvedimento emesso dal sindaco del Comune di Paruzzaro. Il titolare, un imprenditore 50enne del luogo, è stato anche deferito alla Procura della Repubblica di Verbania per essersi reso responsabile di violazioni alla normativa che tutela il diritto d’autore ed al Tulps”.

mo.c.

PARUZZARO – Militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Borgomanero, insieme a personale della Siae, hanno sottoposto a controllo un circolo privato di Paruzzaro, nel Novarese, riscontrando l’allestimento di una vera e propria sala da ballo senza autorizzazione e senza il previsto decreto di agibilità, all’interno della quale veniva consentito l’accesso ad oltre duecento persone.
E’ stata accertata inoltre, spiega una nota stampa della Finanza, “la presenza di 8 lavoratori “in nero” che prestavano la loro attività con varie mansioni, da addetto al parcheggio, alla cassa, al banco dj e alla somministrazione di bevande. Per queste irregolarità, nonché per l’omessa installazione del registratore di cassa, sono state contestate violazioni amministrative per oltre 30.000 euro. L’attività di somministrazione di bevande è stata sospesa con apposito provvedimento emesso dal sindaco del Comune di Paruzzaro. Il titolare, un imprenditore 50enne del luogo, è stato anche deferito alla Procura della Repubblica di Verbania per essersi reso responsabile di violazioni alla normativa che tutela il diritto d’autore ed al Tulps”.

mo.c.