Cronaca

Scovato truffatore che doveva scontare quasi 5 anni di carcere

Scovato truffatore che doveva scontare quasi 5 anni di carcere
Cronaca 08 Febbraio 2016 ore 13:51

VERBANIA - A Verbania si credeva al sicuro un cinquantenne campano, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio, tanto da circolare a piedi nel pieno centro cittadino.

Era stato raggiunto da ben tre ordini di carcerazione emessi dalle Procure di Pesaro ed Urbino e, per sfuggire alla giustizia, aveva pensato bene di riparare nel capoluogo piemontese. Ma lì, la Giustizia lo ha raggiunto sotto forma degli investigatori della locale Squadra Mobile, che hanno operato con l’ausilio della Polizia Scientifica e del personale dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura.

Nel pomeriggio di venerdì 5 febbraio, dopo una minuziosa attività investigativa, che permetteva di confermare la presenza dell’uomo in provincia, consentendone l’individuazione, gli operatori della Polizia di Stato facevano scattare le manette ai polsi del cinquantenne. Prontamente associato alla locale casa circondariale, l’uomo dovrà adesso scontare quattro anni e sei mesi di reclusione per i reati di furto aggravato e truffa.

mo.c.


VERBANIA - A Verbania si credeva al sicuro un cinquantenne campano, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio, tanto da circolare a piedi nel pieno centro cittadino.

Era stato raggiunto da ben tre ordini di carcerazione emessi dalle Procure di Pesaro ed Urbino e, per sfuggire alla giustizia, aveva pensato bene di riparare nel capoluogo piemontese. Ma lì, la Giustizia lo ha raggiunto sotto forma degli investigatori della locale Squadra Mobile, che hanno operato con l’ausilio della Polizia Scientifica e del personale dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura.

Nel pomeriggio di venerdì 5 febbraio, dopo una minuziosa attività investigativa, che permetteva di confermare la presenza dell’uomo in provincia, consentendone l’individuazione, gli operatori della Polizia di Stato facevano scattare le manette ai polsi del cinquantenne. Prontamente associato alla locale casa circondariale, l’uomo dovrà adesso scontare quattro anni e sei mesi di reclusione per i reati di furto aggravato e truffa.

mo.c.


Seguici sui nostri canali