Sgominato gruppo dedito alla truffa ai danni di privati e dell’erario in Sicilia: coinvolti anche novaresi

Sgominato gruppo dedito alla truffa ai danni di privati e dell’erario in Sicilia: coinvolti anche novaresi
05 Febbraio 2015 ore 21:16

NOVARA – Sette misure cautelari per associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni di privati e dell’erario. E’ il risultato dell’operazione “Spin Off” della Guardia di Finanza di Caltanissetta e della Polizia giudiziaria della Procura di Gela.

Le misure sono state eseguite nei confronti di un professionista di Gela (un commercialista) e di alcuni imprenditori di Gela e di Novara, accusati di reati che vanno, a vario titolo, dall’associazione a delinquere alla truffa, dall’appropriazione indebita alla formazione di falsi atti societari e bancarotta fraudolenta sino alla commissione di reati fiscali (omessa/infedele presentazione della dichiarazione dei redditi e Iva, occultamento e distruzione di scritture contabili, false compensazioni con crediti inesistenti, emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti).

mo.c.


 

NOVARA – Sette misure cautelari per associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni di privati e dell’erario. E’ il risultato dell’operazione “Spin Off” della Guardia di Finanza di Caltanissetta e della Polizia giudiziaria della Procura di Gela.

Le misure sono state eseguite nei confronti di un professionista di Gela (un commercialista) e di alcuni imprenditori di Gela e di Novara, accusati di reati che vanno, a vario titolo, dall’associazione a delinquere alla truffa, dall’appropriazione indebita alla formazione di falsi atti societari e bancarotta fraudolenta sino alla commissione di reati fiscali (omessa/infedele presentazione della dichiarazione dei redditi e Iva, occultamento e distruzione di scritture contabili, false compensazioni con crediti inesistenti, emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti).

mo.c.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità