Si presentano come amici di alcuni famigliari e la truffano

Si presentano come amici di alcuni famigliari e la truffano
Cronaca 05 Settembre 2015 ore 09:33

NOVARA - La avvicinano in strada con una banale scusa, presentandosi come amici di alcuni famigliari a lei molto vicini. Parlando del più e del meno, spiegano alla donna (che, per i due, non è altro che la loro vittima designata), che il famigliare ha necessità con urgenza di disporre di qualche centinaio di euro.

A quel punto, la pensionata, ormai convinta che si tratti di amici particolarmente cari alla sua famiglia, torna indietro e sale in casa, preleva dal portafogli circa 300 euro e, senza alcun dubbio, consegna i soldi ai due. 

La coppia, però, un uomo e una donna, con ogni probabilità italiani (le indagini sono comunque in corso per arrivare alla loro identificazione; potrebbero essere stati anche alcuni sinti), non sono altro che due truffatori, che, giocando sugli affetti dell’anziana, sulla sua difficoltà data dall’età e sul fatto che in quel momento è sola, hanno letteralmente ingannato la donna.

L’episodio è successo giovedì pomeriggio in città, nella zona di corso della Vittoria. Vittima una donna di 86 anni. A dare l’allarme ai Carabinieri, che ora indagano sull’accaduto, sono stati i famigliari, non appena l’anziana ha spiegato loro quanto le era successo, scoprendo, in questo modo, di aver dato 300 euro a perfetti sconosciuti e non per aiutare persone della sua famiglia.

mo.c.


NOVARA - La avvicinano in strada con una banale scusa, presentandosi come amici di alcuni famigliari a lei molto vicini. Parlando del più e del meno, spiegano alla donna (che, per i due, non è altro che la loro vittima designata), che il famigliare ha necessità con urgenza di disporre di qualche centinaio di euro.

A quel punto, la pensionata, ormai convinta che si tratti di amici particolarmente cari alla sua famiglia, torna indietro e sale in casa, preleva dal portafogli circa 300 euro e, senza alcun dubbio, consegna i soldi ai due. 

La coppia, però, un uomo e una donna, con ogni probabilità italiani (le indagini sono comunque in corso per arrivare alla loro identificazione; potrebbero essere stati anche alcuni sinti), non sono altro che due truffatori, che, giocando sugli affetti dell’anziana, sulla sua difficoltà data dall’età e sul fatto che in quel momento è sola, hanno letteralmente ingannato la donna.

L’episodio è successo giovedì pomeriggio in città, nella zona di corso della Vittoria. Vittima una donna di 86 anni. A dare l’allarme ai Carabinieri, che ora indagano sull’accaduto, sono stati i famigliari, non appena l’anziana ha spiegato loro quanto le era successo, scoprendo, in questo modo, di aver dato 300 euro a perfetti sconosciuti e non per aiutare persone della sua famiglia.

mo.c.