Si suicida in ospedale: famiglia devasta il pronto soccorso

Malmenata anche un'infermiera.

Si suicida in ospedale: famiglia devasta il pronto soccorso
24 Gennaio 2019 ore 12:21

Si suicida in ospedale: la famiglia della vittima devasta il pronto soccorso. E’ successo a Gallarate.

Si suicida in ospedale

E’ successo all’ospedale Sant’Antonio Abate di Gallarate. Un giovane di 33 anni, seguito, a quanto si apprende, dal Sert (Servizio tossicodipendenze) dopo essere arrivato al pronto soccorso con un malessere generale giudicato come codice bianco, ha deciso di salire al quinto piano del nosocomio e buttarsi di sotto.

La devastazione

I parenti della vittima, appreso quanto successo, hanno dapprima inveito contro i sanitari presenti poi sono entrati all’interno del pronto soccorso distruggendo vetrate, computer, ribaltando sedie e tavoli e colpendo anche un’infermiera. Il pronto soccorso è andato di fatto in tilt con un fuggi fuggi di pazienti in attesa e parenti. Sono dovuti intervenire i carabinieri per bloccare la furia dei familiari della vittima.