L'operazione

Sicurezza ferroviaria: in una settimana identificate 3.933 persone

Un’attenzione particolare è stata dedicata anche al settore del trasporto di merci pericolose con 6 controlli effettuati ai treni garantiti negli scali merci di competenza compartimentale.

Sicurezza ferroviaria: in una settimana identificate 3.933 persone
18 Settembre 2020 ore 06:39

I risultati della settimana in ambito europeo dedicata alla sicurezza ferroviaria del Compartimento Piemonte e Valle d’Aosta.

Sicurezza ferroviaria

3.933 persone identificate a livello compartimentale, 71 passaggi a livello presenziati, 51 autovetture controllate. 67 controlli anche in località sensibili lungo la linea ferroviaria, come tunnel, ponti e cavalcavia. 5 le contravvenzioni elevate per attraversamento dei binari. 4 persone indagate per interruzione di pubblico servizio a bordo treno.735 gli operatori impiegati nell’ultima settimana.

Questi i risultati del Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta nella settimana “Rail Action Week”, l’iniziativa di RAILPOL, Associazione a cui aderiscono le Polizie Ferroviarie e dei Trasporti europee, dedicata alla sicurezza ferroviaria ed in particolare alla prevenzione di comportamenti scorretti o attività vietate che mettono a repentaglio l’esercizio ferroviario e la sicurezza dei trasporti.

Un’attenzione particolare è stata dedicata anche al settore del trasporto di merci pericolose con 6 controlli effettuati ai treni garantiti negli scali merci di competenza compartimentale.

La Polfer di Torino Porta Susa ha denunciato in stato di libertà 4 ragazzi italiani residenti nel torinese per interruzione di pubblico servizio e resistenza a Pubblico Ufficiale. I giovani sono stati sorpresi a bordo treno privi dei prescritti dispositivi di protezione individuale e si sono più volte rifiutati di scendere dal convoglio, come richiesto dal Capo Treno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità