Cronaca

“Solidarietà alla Polizia stradale” da parte dell’onorevole Nastri

“Solidarietà alla Polizia stradale” da parte dell’onorevole Nastri
Cronaca 10 Novembre 2015 ore 15:25

NOVARA – L’onorevole novarese Gaetano Nastri interviene con una nota stampa a sostegno degli uomini della Polizia Stradale di Novara, dopo che alcuni agenti sono stati arrestati a seguito di un’inchiesta della Procura della Repubblica.
«Fatto salvo il dovuto rispetto alla magistratura che ha certamente operato con grande attenzione e in attesa che le eventuali responsabilità siano confermate nei vari gradi di giudizio – riferisce il parlamentare novarese – voglio esprimere la mia solidarietà a tutti quegli operatori delle forze dell’ordine che oggi sono nella bufera per colpa di qualche collega che non si è comportato come avrebbe dovuto. Sono uomini e donne che ogni giorno si sacrificano per la nostra sicurezza e il loro operato non può essere offuscato da episodi come quelli venuti alla luce in questi giorni».
«E’ giusto che l’opinione pubblica, informata su possibili reati commessi da qualcuno in divisa – aggiunge l’onorevole Nastri – sappia anche che decine di migliaia di altri operatori delle forze dell’ordine agiscono nella massima correttezza. Lo conferma il fatto che l’inchiesta di Novara sia stata avviata e conclusa proprio all’interno della Polizia Stradale: il corpo è sano».

mo.c.

NOVARA – L’onorevole novarese Gaetano Nastri interviene con una nota stampa a sostegno degli uomini della Polizia Stradale di Novara, dopo che alcuni agenti sono stati arrestati a seguito di un’inchiesta della Procura della Repubblica.
«Fatto salvo il dovuto rispetto alla magistratura che ha certamente operato con grande attenzione e in attesa che le eventuali responsabilità siano confermate nei vari gradi di giudizio – riferisce il parlamentare novarese – voglio esprimere la mia solidarietà a tutti quegli operatori delle forze dell’ordine che oggi sono nella bufera per colpa di qualche collega che non si è comportato come avrebbe dovuto. Sono uomini e donne che ogni giorno si sacrificano per la nostra sicurezza e il loro operato non può essere offuscato da episodi come quelli venuti alla luce in questi giorni».
«E’ giusto che l’opinione pubblica, informata su possibili reati commessi da qualcuno in divisa – aggiunge l’onorevole Nastri – sappia anche che decine di migliaia di altri operatori delle forze dell’ordine agiscono nella massima correttezza. Lo conferma il fatto che l’inchiesta di Novara sia stata avviata e conclusa proprio all’interno della Polizia Stradale: il corpo è sano».

mo.c.