Cronaca

Sparò al vicino di casa per la musica troppo alta: affidato l’incarico al perito

Sparò al vicino di casa per la musica troppo alta: affidato l’incarico al perito
Cronaca 15 Aprile 2016 ore 16:41

NOVARA – Affidamento dell’incarico al perito, venerdì mattina 15 aprile in Tribunale a Novara, al processo a carico di Giuseppe Mocchetto, 58enne trecatese, che la scorsa estate aveva sparato al vicino di casa perché, a suo dire, teneva la radio troppo alta. All’epoca gli aveva gridato di spegnere la musica e, pochi istanti dopo, dal balcone di casa, aveva fatto fuoco, fortunatamente non ferendo l’uomo, che però aveva riportato un forte shock.

A chiedere la perizia per il suo assistito, l’avvocato Francesco Ancora. La prossima udienza si terrà il 20 maggio.

mo.c.


NOVARA – Affidamento dell’incarico al perito, venerdì mattina 15 aprile in Tribunale a Novara, al processo a carico di Giuseppe Mocchetto, 58enne trecatese, che la scorsa estate aveva sparato al vicino di casa perché, a suo dire, teneva la radio troppo alta. All’epoca gli aveva gridato di spegnere la musica e, pochi istanti dopo, dal balcone di casa, aveva fatto fuoco, fortunatamente non ferendo l’uomo, che però aveva riportato un forte shock.

A chiedere la perizia per il suo assistito, l’avvocato Francesco Ancora. La prossima udienza si terrà il 20 maggio.

mo.c.