Cronaca

Sportello integrato, un aiuto per tanti romentinesi

Sportello integrato, un aiuto per tanti romentinesi
Cronaca 03 Febbraio 2015 ore 17:26

ROMENTINO – “Romentino nel cuore” chiede i numeri dello Sportello Integrato. In particolare è la sezione Lavoro che interessa al capogruppo Carlo Gambaro: «Qual è lo stato dell’arte? – così nel Consiglio di giovedì scorso -, quanti iscritti finora e qualcuno ha trovato lavoro?». Il servizio è partito lunedì 3 novembre: tre facce, Lavoro, Giovani e Immigrati, per uno sportello rivolto a cittadini giovani, adulti e stranieri alla ricerca di informazioni su scuola, lavoro, tempo libero e immigrazione. Romentino è l’ultimo Comune che ha firmato la convenzione tra Trecate (che è capofila), Borgolavezzaro, Cerano, Garbagna Novarese, Nibbiola, Romentino, Sozzago, Terdobbiate, Tornaco e Vespolate. Tante le finalità: essere aiutato nella stesura del curriculum vitae da presentare alle aziende; per la consultazione delle offerte di lavoro e la possibilità di autocandidarsi alle offerte del Centro per l’Impiego di Novara; per la compilazione della scheda individuale e l’inserimento in una banca dati dei profili professionali; per essere accolto, orientato e avere risposte alle domande riguardanti lo studio e trovare un ventaglio di proposte formative e professionali; per un aiuto nelle pratiche previste dalla legge in materia di immigrazione. «Abbiamo chiesto ai funzionari – così la risposta dell’assessore alle Politiche sociali Cristina Garavaglia – una mappatura delle persone che si sono presentate in questi primi mesi. Sono state veramente tante al punto che si è reso necessario fissare degli appuntamenti. Abbiamo richiesto una mappatura per fasce di età, uomini e donne, cittadinanza. Avremo i dati entro la metà di febbraio. Per i responsabili del servizio è ancora presto per fare considerazioni. Lo sportello comunque va monitorato».

Eleonora Groppetti

ROMENTINO – “Romentino nel cuore” chiede i numeri dello Sportello Integrato. In particolare è la sezione Lavoro che interessa al capogruppo Carlo Gambaro: «Qual è lo stato dell’arte? – così nel Consiglio di giovedì scorso -, quanti iscritti finora e qualcuno ha trovato lavoro?». Il servizio è partito lunedì 3 novembre: tre facce, Lavoro, Giovani e Immigrati, per uno sportello rivolto a cittadini giovani, adulti e stranieri alla ricerca di informazioni su scuola, lavoro, tempo libero e immigrazione. Romentino è l’ultimo Comune che ha firmato la convenzione tra Trecate (che è capofila), Borgolavezzaro, Cerano, Garbagna Novarese, Nibbiola, Romentino, Sozzago, Terdobbiate, Tornaco e Vespolate. Tante le finalità: essere aiutato nella stesura del curriculum vitae da presentare alle aziende; per la consultazione delle offerte di lavoro e la possibilità di autocandidarsi alle offerte del Centro per l’Impiego di Novara; per la compilazione della scheda individuale e l’inserimento in una banca dati dei profili professionali; per essere accolto, orientato e avere risposte alle domande riguardanti lo studio e trovare un ventaglio di proposte formative e professionali; per un aiuto nelle pratiche previste dalla legge in materia di immigrazione. «Abbiamo chiesto ai funzionari – così la risposta dell’assessore alle Politiche sociali Cristina Garavaglia – una mappatura delle persone che si sono presentate in questi primi mesi. Sono state veramente tante al punto che si è reso necessario fissare degli appuntamenti. Abbiamo richiesto una mappatura per fasce di età, uomini e donne, cittadinanza. Avremo i dati entro la metà di febbraio. Per i responsabili del servizio è ancora presto per fare considerazioni. Lo sportello comunque va monitorato».

Eleonora Groppetti

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter