Stazione spaziale cinese in caduta: tranquilli non ci finirà in testa

Ecco il vademecum della Protezione civile.

Stazione spaziale cinese in caduta: tranquilli non ci finirà in testa
26 Marzo 2018 ore 14:58

Stazione spaziale cinese. Circolare a Ministeri e Regioni, la Tiangong 1 potrebbe cadere sul nostro paese intorno a Pasqua.

Stazione spaziale cinese in caduta sull’Italia

Cadrà sull’Italia? Forse. Quando? A Pasqua. La stazione spaziale cinese Tiangong 1 è infatti in “caduta libera” senza alcun controllo e pare il suo atterraggio potrebbe interessare la nostra nazione.

I dettagli dell’atterraggio

La stazione e i suoi frammenti potranno schiantarsi sull’Italia tra il 28 marzo e il 4 aprile e riguardare “le Regioni a sud dell’Emilia-Romagna”. Noi piemontesi, in sintesi, possiamo dormire sonni tranquilli.

Il sito della protezione civile, pur ammettendo che vi siano tante variabili in campo, ha pubblicato un vademecum sui comportamenti da tenere.

• è poco probabile che i frammenti causino il crollo di edifici, che pertanto sono da considerarsi più sicuri rispetto ai luoghi aperti. Si consiglia, comunque, di stare lontani dalle finestre e porte vetrate.

• i frammenti impattando sui tetti degli edifici potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, così determinando anche pericolo per le persone. Pertanto, non disponendo di informazioni precise sulla vulnerabilità delle singole strutture, si può affermare che sono più sicuri i piani più bassi degli edifici.

• all’interno degli edifici i posti strutturalmente più sicuri dove posizionarsi nel corso dell’eventuale impatto sono, per gli edifici in muratura, sotto le volte dei piani inferiori e nei vani delle porte inserite nei muri portanti (quelli più spessi), per gli edifici in cemento armato, in vicinanza delle colonne e, comunque, in vicinanza delle pareti.

• è poco probabile che i frammenti più piccoli siano visibili da terra prima dell’impatto.

• alcuni frammenti di grandi dimensioni potrebbero sopravvivere all’impatto e contenere idrazina. Si consiglia, in linea generale, che chiunque avvistasse un frammento, senza toccarlo e mantenendosi a un distanza di almeno 20 metri, dovrà segnalarlo immediatamente alle autorità competenti.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve