Dormelletto

Stop ai cattivi odori: lavori per 950mila euro al depuratore di Dormelletto

L'annuncio del sindaco Lorena Vedovato.

Stop ai cattivi odori: lavori per 950mila euro al depuratore di Dormelletto
Arona, 24 Settembre 2020 ore 09:30

Stop ai cattivi odori nel quartiere: partiti i lavori da 950mila euro al depuratore di Dormelletto.

Verso l’eliminazione dei cattivi odori dal depuratore di Dormelletto

Ci vorrà ancora qualche mese, ma dopo anni di attesa da parte della popolazione la situazione a breve migliorerà. E’ il caso del depuratore delle acque al confine tra Dormelletto e Arona, che rende difficile la vita dei residenti in zona per il cattivo odore delle emissioni che le lavorazioni dell’impianto producono. «Stavamo seguendo la cosa da un po’ di tempo – spiega il sindaco Lorena Vedovato – non sono solita fare proclami con gli strilloni quando le cose non sono certe ma ora ci sono». Vedovato ha partecipato, il 1° settembre, alla consegna del cantiere che porterà, tramite una complessa – e costosa – lavorazione, la riduzione delle emissioni puzzolenti. «L’intervento è totalmente a carico di Acque Novara e Vco – così Vedovato – che sono stati molto precisi e di parola – è un grande lavoro quello che è iniziato in questi giorni, dal costo di 950mila euro e dalla durata prevista di 240 giorni lavorativi. Tutti gli olii e le terre saranno trattati in un ambiente chiuso. Sono questi trattamenti, in gergo “trattamenti primari”, che causano i cattivi odori. Alla consegna dei lavori è stato spiegato che si ridurranno le emissioni cambiando tipologia di unità, tramite una procedura chiamata “dissabbiatura”, che sarà chiusa con un cocchio che andrà a lavorare sott’acqua. Le griglie del depuratore verranno chiuse, così che tutto ciò che entrerà sarà trattato al chiuso. Un’altra importante azione che verrà messa in atto riguarderà tutti i sistemi di trattamento per l’aria, per cui verranno utilizzati degli scrubber a secco. A partire da ottobre infine, sarà incrementato con una macchina apposita il reparto di centrifugazione». Dopo anni di segnalazioni da parte delle amministrazioni il problema sarà finalmente risolto: «E’ stato un processo molto lungo – così Vedovato – che ha visto importanti studi e sperimentazioni condotti sugli impianti anche in altre Regioni italiane. Questa estate il personale di Acque Novara e Vco ha continuato a studiare il problema e a tenerlo sotto controllo, verificando le emissioni con delle sonde direttamente nelle vasche e usando nuovi prodotti. Purtroppo le tempistiche si sono allungate per via del Covid, ma tutte le promesse che erano state fatte sono state mantenute».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità