Storia di una (presunta) tangente che ha fatto il giro del mondo

Storia di una (presunta) tangente che ha fatto il giro del mondo
Cronaca 01 Agosto 2015 ore 09:32

La notizia bomba era arrivata ad inizio ottobre dell’anno scorso: nei guai un (ex) volto noto della sanità novarese, quel Giorgio Grando già direttore amministrativo (negli anni ’90) dell’allora Usl di Borgomanero e poi direttore dell’Asl novarese. La Procura di Torino aveva chiuso le indagini su una presunta tangente che sarebbe stata versata nel 2009 da Umberto Maugeri e Costantino Passerino, ex presidente ed ex direttore amministrativo della Fondazione Maugeri di Pavia (con una sede anche a Veruno), appunto a Grando, allora consulente accreditato alla Regione Piemonte. Per tutti e tre l’ipotesi di corruzione. Ora si va a processo. Mentre la Gdf ha sequestrato somme pari alla presunta tangente.

p.v.

leggi l’articolo sul Corriere di Novara di sabato 1 agosto

La notizia bomba era arrivata ad inizio ottobre dell’anno scorso: nei guai un (ex) volto noto della sanità novarese, quel Giorgio Grando già direttore amministrativo (negli anni ’90) dell’allora Usl di Borgomanero e poi direttore dell’Asl novarese. La Procura di Torino aveva chiuso le indagini su una presunta tangente che sarebbe stata versata nel 2009 da Umberto Maugeri e Costantino Passerino, ex presidente ed ex direttore amministrativo della Fondazione Maugeri di Pavia (con una sede anche a Veruno), appunto a Grando, allora consulente accreditato alla Regione Piemonte. Per tutti e tre l’ipotesi di corruzione. Ora si va a processo. Mentre la Gdf ha sequestrato somme pari alla presunta tangente.

p.v.

leggi l’articolo sul Corriere di Novara di sabato 1 agosto