Cronaca

Storia di una (presunta) tangente che ha fatto il giro del mondo

Storia di una (presunta) tangente che ha fatto il giro del mondo
Cronaca 01 Agosto 2015 ore 09:32

La notizia bomba era arrivata ad inizio ottobre dell’anno scorso: nei guai un (ex) volto noto della sanità novarese, quel Giorgio Grando già direttore amministrativo (negli anni ’90) dell’allora Usl di Borgomanero e poi direttore dell’Asl novarese. La Procura di Torino aveva chiuso le indagini su una presunta tangente che sarebbe stata versata nel 2009 da Umberto Maugeri e Costantino Passerino, ex presidente ed ex direttore amministrativo della Fondazione Maugeri di Pavia (con una sede anche a Veruno), appunto a Grando, allora consulente accreditato alla Regione Piemonte. Per tutti e tre l’ipotesi di corruzione. Ora si va a processo. Mentre la Gdf ha sequestrato somme pari alla presunta tangente.

p.v.

leggi l’articolo sul Corriere di Novara di sabato 1 agosto

La notizia bomba era arrivata ad inizio ottobre dell’anno scorso: nei guai un (ex) volto noto della sanità novarese, quel Giorgio Grando già direttore amministrativo (negli anni ’90) dell’allora Usl di Borgomanero e poi direttore dell’Asl novarese. La Procura di Torino aveva chiuso le indagini su una presunta tangente che sarebbe stata versata nel 2009 da Umberto Maugeri e Costantino Passerino, ex presidente ed ex direttore amministrativo della Fondazione Maugeri di Pavia (con una sede anche a Veruno), appunto a Grando, allora consulente accreditato alla Regione Piemonte. Per tutti e tre l’ipotesi di corruzione. Ora si va a processo. Mentre la Gdf ha sequestrato somme pari alla presunta tangente.

p.v.

leggi l’articolo sul Corriere di Novara di sabato 1 agosto

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter