Candidato sindaco nel 2016

Trovato il corpo di Luigi Rodini, il sub novarese disperso nel Lago d’Orta

Era con un gruppo di amici che hanno dato l'allarme

Trovato il corpo di Luigi Rodini, il sub novarese disperso nel Lago d’Orta
Pubblicato:
Aggiornato:

E' stato trovato questa mattina il corpo dell’avvocato Luigi Rodini, il sub disperso dalla giornata di ieri, domenica 17 marzo 2024, nel lago d’Orta.

Sub disperso

Erano riprese questa mattina, lunedì 18 marzo, le ricerche del sub disperso da domenica. Luigi Rodini, 61 anni candidato sindaco alla città di Novara nel 2016 e presidente della sezione di Novara della Fias-Federazione italiana attività subaquee, stava effettuando un’immersione insieme ad alcuni amici nello specchio di lago davanti al porticciolo di Oira nel comune di Nonio.
Gli amici che erano con lui, perdendolo di vista, hanno immediatamente dato l'allarme una volta riemersi.

Sul posto impegnati nelle ricerche, i vigili del fuoco di Verbania e del distaccamento volontario di Omegna nonché i sommozzatori di Torino.

Il ricordo del sindaco Alessandro Canelli

"Novara perde un grande avvocato ma anche un grande uomo. Una persona coerente e leale, sia nella vita che nella politica, un uomo che ha sempre messo davanti a tutto i suoi forti valori. Ciao Luigi! Mancherai parecchio alla nostra città e non solo…
Le più sentite condoglianze e un infinito abbraccio alla famiglia".

Lanzo (Lega Salvini Piemonte): "Cordoglio per la morte dell'amico e collega Rodini"

"Luigi era un amico e un collega stimato". Così il consigliere regionale e avvocato Riccardo Lanzo ricorda con commozione Luigi Rodini. Il professionista ha perso la vita nelle acque del lago d'Orta durante un'immersione. Le ricerche iniziate ieri e riprese questa mattina non hanno potuto far altro se non recuperare il corpo del sub. "Una vera tragedia e una perdita per l'Ordine degli Avvocati del quale Rodini faceva parte e per la città di Novara. Il mio pensiero va alla sua famiglia alla quale porgo le mie condoglianze più sentite".

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali