coronavirus

Tampone obbligatorio per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta e Spagna

Cosa devono fare e a chi si devono rivolgere i residenti in provincia di Novara.

Tampone obbligatorio per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta e Spagna
Novara, 15 Agosto 2020 ore 07:00

Aumentano i contagi da coronavirus e molti, anche nel Novarese, sono ricollegabili a persone che tornano dalle vacanze in Paesi stranieri. In ottemperanza all’ordinanza del Ministro della Salute del 12 agosto, tutti coloro che rientrano in Italia e che nei 14 giorni precedenti hanno soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta e Spagna devono registrarsi presso l’ASL di riferimento ed essere sottoposti a tampone rinofaringeo per la ricerca del virus Sars-cov 2.

Asl No: come fare per sottoporsi al tampone

Ecco come devono comportarsi coloro che risiedono in provincia di Novara e ritornano da una vacanza in Croazia, Grecia, Malta e Spagna.
Coloro che non hanno già l’esito negativo di un tampone effettuato nelle 72 ore precedenti:
1. devono inviare una mail a sisp.nov@asl.novara.it, indicando:
a. nell’oggetto della mail “Rientro da …. (riportare lo Stato estero da cui si proviene)”
b. nel testo della mail tutte le seguenti informazioni:
– Nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, residenza ed eventuale domicilio
– Paese estero da cui si rientra, data, ora e modalità di rientro in Italia
– Recapito telefonico (cellulare)
– Targa del veicolo che verrà utilizzato per recarsi ad effettuare il tampone in modalità Drive Through, ovvero rimanendo a bordo della propria automobile.
2. riceveranno una mail di risposta con data, ora e luogo dell’appuntamento per l’esecuzione del tampone e specifica informativa con modalità di esecuzione del test, comunicazione dell’esito e ritiro referti.
L’effettuazione del tampone è garantita entro le 48 ore dal rientro in Italia.

Prima del tampone, restare in isolamento

In attesa di sottoporsi al test e, comunque, fino all’esito negativo dello stesso si è tenuti all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.
L’isolamento sarà disposto dal Sisp solo con mail, mentre sarà emesso il provvedimento di quarantena in caso di esito positivo.
Il medico di medicina generale compila l’eventuale certificazione per l’astensione dal lavoro in attesa dell’esito del tampone.
L’esito sarà comunicato via mail appena disponibile e comunque tramite messaggio telefonico automatico inviato al recapito telefonico che è stato fornito nella mail di registrazione.
In caso di esito negativo del tampone non è previsto l’isolamento fiduciario di 14 giorni.
In caso di esito positivo del tampone, si predispone la quarantena e la gestione del caso secondo i protocolli già previsti per i pazienti Covid.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità