covid 19

Tamponi dopo le vacanze, già 700 all’Asl di Novara

Due le sedi, a Novara e Borgomanero, per l'effettuazione dei test in modalità ‘’drive-through’’.

Tamponi dopo le vacanze, già 700 all’Asl di Novara
Novara, 20 Agosto 2020 ore 07:26

Dallo scorso 12 agosto un’ordinanza del Ministero della Salute prevede l’obbligo di sottoporsi a tampone rinofaringeo per chiunque rientri da quattro paesi considerati, al momento, ad alto rischio: Malta, Spagna, Grecia e Croazia.

Tamponi, occorre segnalarsi all’Asl

I cittadini interessati devono segnalarsi al Servizio Igiene Sanità Pubblica (Sisp) dell’Asl No tramite l’indirizzo di posta elettronica sisp.nov@asl.novara.it prenotando l’esame che avverrà entro le 48 ore successive dal rientro in Italia. In attesa dell’esito, le persone dovranno evitare ogni tipo di contatto rimanendo in isolamento fiduciario; in caso di positività al coronavirus, scatteranno quindi i protocolli di sicurezza che prevedono la quarantena obbligatoria. I primi riscontri lasciano ben sperare: mentre gli aeroporti di Caselle e Malpensa si stanno organizzando per somministrare i test rapidi direttamente sul posto, in queste ore le Asl del territorio stanno registrando un alto numero di richieste.

Finora il tasso di positività è inferiore all’1%

Nelle sedi di Novara e Borgomanero, ad esempio, da sabato è stato necessario «istituire turni straordinari e integrare lo staff operativo con altre 15 persone» specifica Daniela Sarasino, responsabile della Struttura Governo Clinico dell’Asl 13. I tamponi – circa 700 quelli eseguiti finora con un tasso di positivitàinferiore all’1% – vengono effettuati in modalità ‘’drive-through’’, ovvero rimanendo a bordo della propria auto, al doppio scopo di velocizzare le operazioni e di ridurre al minimo le interazionicon i sanitari. Altri 310 campioni prelevati nelle ultime 24 ore sono in fase di analisi.

Due le sedi per effettuare i test

Così la programmazione dei test per i prossimi giorni:
– per area Sud – Sede di Novara: doppio drive through tutti i giorni di questa settimana e 2 drive through  paralleli sabato (verrà valutata la necessità di ripetere anche domenica prossima);
per area Nord – Sede di Borgomanero: doppio drive through mercoledì e venerdì (dalle 8.15 per evitare difficoltà logistiche) e giovedì un drive through (è in corso la valutazione se farlo doppio).

«Preoccupano il rientro dalle ferie e l’apertura delle scuole»

Sull’argomento interviene anche il direttore della Struttura Complessa di Malattie Infettive dell’AOU Maggiore di Novara: «A preoccupare – avverte – sono i picchi di infezione attesi per fine agosto con il rientro dalle ferie estive e per il mese di settembre con la riapertura delle scuole». Uno scenario pericoloso che potrebbe essere scongiurato attraverso un comportamento responsabile, soprattutto da parte dei più giovani.
s.p.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità