Torna il Novara Gospel Festival

La manifestazione ha vinto i Gospel Music Awards come miglior evento Gospel in Italia.

Torna il Novara Gospel Festival
08 Ottobre 2018 ore 15:26

Torna il Novara Gospel Festival, ormai alla sua 14esima edizione,  che negli anni è diventato l’appuntamento più atteso di questo genere musicale, vincendo i Gospel Music Awards come miglior evento Gospel in Italia.

Torna il Novara Gospel Festival

La manifestazione, sotto la direzione artistica di Paolo Viana e Sonia Turcato, è iniziata ufficialmente la scorsa primavera a Cerano presso l’Auditorium Sala Crespi, dove si sono tenuti i primi 4 incontri del WORKSHOP, condotto quest’anno dal nuovo vocal coach britannico Colin Vassell, insegnante preparato e cantante virtuoso che ha accolto con entusiasmo il passaggio di testimone da parte di Wayne Ellington e ha subito conquistato la stima e la fiducia di tutti partecipanti. Il laboratorio musicale, suddiviso in 5 incontri, ha riscosso così un grande successo. Lo testimoniano gli 80 iscritti provenienti da numerose città del Nord Italia che come sempre avranno l’opportunità di concretizzare e valorizzare quanto appreso, esibendosi in apertura della seconda serata del festival.

I concerti

Momento centrale della quattordicesima edizione saranno i CONCERTI del 12 e 13 ottobre al “Teatro Coccia” di Novara:

Venerdì 12 alle ore 21, si esibiranno i novaresi Brotherhood, vincitori dei Gospel Music Awards come Miglior coro Gospel Italiano. Il gruppo diretto da Paolo Viana, salirà questa volta sul palco con una grande novità, presentando i suoi tre primi brani inediti in collaborazione con l’artista americano Michael Stuckey. Durante il concerto si alternerà sul palco anche il londinese Colin Vassell, ospite d’eccezione dalla voce calda e vellutata, con alle spalle più di trent’anni di esperienza sia come lead vocalist che come insegnante.

Main event della serata sarà il cantante e compositore statunitense Michael Stuckey che oltre ad interpretare gli inediti insieme al coro novarese, presenterà in esclusiva nazionale i suoi più grandi successi e alcuni brani tratti dal suo nuovo album Heaven’s Gate, la cui uscita è prevista a breve. Tra i più interessanti nuovi artisti del Gospel Contemporaneo era già stato ospite della manifestazione lo scorso anno, riscuotendo un grande successo di pubblico. La sua è una voce calda e potente, con un’ampia estensione vocale ed eccellenti capacità virtuosistiche che insieme ad un repertorio dinamico ed originale gli hanno permesso di entrare nella Top Ten delle classifiche gospel americane. Stuckey, al suo terzo cd come cantante solista, è anche il fondatore del Canadian Glass Award.

Sabato 13

Sabato 13 sempre alle 21, aprirà il concerto l’NGF Workshop Choir capitanato da Colin Vassell nelle vesti di direttore corale. A seguire il Main Event della serata, il cantante, compositore e produttore statunitense Myron Butler, un gradito ritorno per la kermesse novarese. L’artista texano era infatti già stato ospite del festival nel 2010 e nel 2013, riscuotendo in tutte e due le occasioni un grandissimo successo. Tra le più entusiasmanti e influenti voci del gospel moderno ha ottenuto numerose vittorie nell’ambito di premi prestigiosi quali gli Stellar e i Grammy Awards, diventando così uno degli artisti più richiesti della scena gospel mondiale. Il suo ultimo lavoro è On Purpose, con il quale ha vinto 2 Stellar Awards.

La manifestazione, da sempre attenta al sociale, durante le serate ospiterà i corner informativi di Casa Alessia e Banco Alimentare del Piemonte.

Il festival si concluderà domenica 14 ottobre con un’altra imperdibile proposta formativa: una VOICE MASTERCLASS condotta dallo stesso Myron Butler, che si terrà dalle 10.00 alle 16:30 all’Auditorium Sala Crespi di Cerano. Il laboratorio vocale è destinato a tutti gli appassionati di canto che desiderano approfondire la propria tecnica e ricevere suggerimenti e consigli da uno dei più grandi artisti del gospel contemporaneo.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità