Cronaca

Tre arresti in occasione di controlli straordinari del territorio da parte della Polizia

Tre arresti in occasione di controlli straordinari del territorio da parte della Polizia
Cronaca 21 Febbraio 2016 ore 12:14

NOVARA – Servizi straordinari di controllo del territorio il 18 e 19 febbraio da parte della Polizia di Stato di Novara, serie di interventi condotti insieme a unità specializzate e a collaudate tecniche di controllo del territorio finalizzate alla prevenzione e alla repressione di furti e rapine.

Servizi durante i quali sono state controllate 169 persone e 33 autovetture. Sono stati effettuati anche 3 sequestri, 3 perquisizioni e 2 fermi per identificazione. Arrestate anche 3 persone.

In particolare, per due giovani italiani, entrambi già conosciuti dalle Forze dell’Ordine, sono scattate le manette per rapina in  concorso e lesioni personali aggravate, realizzate ai danni di un tabaccaio di via Monte San Gabriele (notizia che vi abbiamo dato già venerdì), dove, dopo essersi impossessati di merce di tenue valore, uno dei due, pur di assicurarsi la fuga, “ha strattonato violentemente il titolare dell’esercizio commerciale – spiega la Polizia - e lo ha spintonato così in maniera brutale, da farlo cadere a terra, con prognosi di 5 giorni”.

L’attività delle Volanti ha anche permesso di trarre in arresto un cittadino extracomunitario gravato da ordine di cattura emesso dall’autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato.

Numerosi i controlli a insediamenti abusivi e ad avventori di esercizi commerciali e luoghi che venivano segnalati come frequentati da persone con problemi con le Forze dell’Ordine. 

Denunciato a piede libero anche due cittadini stranieri per i reati di ricettazione e di furto aggravato, dopo che un giovane italiano ha riconosciuto per strada la propria bicicletta e ha immediatamente contattato il 113 (anche di questo vi abbiamo già informato). Negli stessi giorni il Questore ha firmato una decina di provvedimenti, tra avvisi orali-diffide e fogli di via per soggetti ritenuti dediti ad attività illecite.

Da parte dell’ufficio immigrazione della Questura, invece, 3 espulsioni dal territorio nazionale di stranieri irregolari, eseguite con accompagnamento alla frontiera ed effettivo rimpatrio nel Paese di origine. Particolare attenzione è stata inoltre rivolta ai controlli antiterrorismo con riferimento ad esercizi commerciali, luoghi di aggregazione e di culto e zone frequentate da persone sospette, che hanno consentito l’identificazione di oltre un centinaio di soggetti.

mo.c.


NOVARA – Servizi straordinari di controllo del territorio il 18 e 19 febbraio da parte della Polizia di Stato di Novara, serie di interventi condotti insieme a unità specializzate e a collaudate tecniche di controllo del territorio finalizzate alla prevenzione e alla repressione di furti e rapine.

Servizi durante i quali sono state controllate 169 persone e 33 autovetture. Sono stati effettuati anche 3 sequestri, 3 perquisizioni e 2 fermi per identificazione. Arrestate anche 3 persone.

In particolare, per due giovani italiani, entrambi già conosciuti dalle Forze dell’Ordine, sono scattate le manette per rapina in  concorso e lesioni personali aggravate, realizzate ai danni di un tabaccaio di via Monte San Gabriele (notizia che vi abbiamo dato già venerdì), dove, dopo essersi impossessati di merce di tenue valore, uno dei due, pur di assicurarsi la fuga, “ha strattonato violentemente il titolare dell’esercizio commerciale – spiega la Polizia - e lo ha spintonato così in maniera brutale, da farlo cadere a terra, con prognosi di 5 giorni”.

L’attività delle Volanti ha anche permesso di trarre in arresto un cittadino extracomunitario gravato da ordine di cattura emesso dall’autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato.

Numerosi i controlli a insediamenti abusivi e ad avventori di esercizi commerciali e luoghi che venivano segnalati come frequentati da persone con problemi con le Forze dell’Ordine. 

Denunciato a piede libero anche due cittadini stranieri per i reati di ricettazione e di furto aggravato, dopo che un giovane italiano ha riconosciuto per strada la propria bicicletta e ha immediatamente contattato il 113 (anche di questo vi abbiamo già informato). Negli stessi giorni il Questore ha firmato una decina di provvedimenti, tra avvisi orali-diffide e fogli di via per soggetti ritenuti dediti ad attività illecite.

Da parte dell’ufficio immigrazione della Questura, invece, 3 espulsioni dal territorio nazionale di stranieri irregolari, eseguite con accompagnamento alla frontiera ed effettivo rimpatrio nel Paese di origine. Particolare attenzione è stata inoltre rivolta ai controlli antiterrorismo con riferimento ad esercizi commerciali, luoghi di aggregazione e di culto e zone frequentate da persone sospette, che hanno consentito l’identificazione di oltre un centinaio di soggetti.

mo.c.


Seguici sui nostri canali