Cronaca
Un uomo segnalato alla Procura

Tre pitbull in condizioni terribili salvati dalla Polizia di Stato di Novara

Erano in un bosco nella zona del Villaggio Dalmazia.

Tre pitbull in condizioni terribili salvati dalla Polizia di Stato di Novara
Cronaca Novara, 16 Febbraio 2022 ore 12:45

La Polizia di Stato di Novara, nella giornata di lunedì, ha messo in salvo tre cani affidandoli al servizio Veterinario dell’ASL.

Le operazioni

Durante un posto di controllo, un equipaggio della Squadra Volante della Questura ha notato un’autovettura che imboccava un sentiero verso un bosco nella zona del Villaggio Dalmazia, apparentemente al fine di sottrarsi al controllo. Insospettiti, gli operatori hanno seguito l’autoveicolo fino ad un orto recintato adiacente all’area boschiva.

Il conducente, classe 1975, raggiunto dalla Volante, comunicava agli agenti che era lì per fare una passeggiata, senza convincere i poliziotti. Mentre procedevano al controllo dell’autista gli agenti sentivano l’abbaiare di cani decidendo di verificarne le condizioni.

All’interno di due baracche in legno ribassate, in uno spazio esiguo non ventilato né illuminato e ricoperto di segatura intrisa di escrementi, sono stati trovati tre cani di razza Pitbull. Solo in uno dei due locali era presente una ciotola dell’acqua, che però risultava anch’essa contaminata da escrementi. Si constatava, inoltre, la presenza di numerosi attrezzi da lavoro arrugginiti e lastre di metallo.

Gli animali si presentavano sporchi, maleodoranti, impauriti ed eccessivamente magri e con una evidente infiammazione alle zampe a causa del contatto con la sporcizia.

Sul posto veniva quindi richiesto l’intervento della Polizia Locale (per definire anche l’esistenza di eventuali abusi in materie di edilizia), di personale del canile municipale e gli animali, finalmente strappati da condizioni terribili, sono stati infine prelevati ed affidati alle cure dei veterinari dell’ASL e l’uomo segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Novara per le valutazioni del caso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter