Truffa agli anziani sventata a Romagnano Sesia

Truffa agli anziani sventata a Romagnano Sesia
Cronaca 18 Settembre 2015 ore 15:13

ROMAGNANO SESIA - E’ stato fermato nella mattinata di mercoledì 16 settembre un falso tecnico dell’acqua che, insieme a dei complici, stava presumibilmente tentando di portare a segno alcune truffe agli anziani a Romagnano Sesia. L’uomo è stata bloccato grazie al senso civico dei cittadini che fiutando il raggiro (l’uomo si spacciava come tecnico addetto all’acquedotto, ndr) hanno chiamato i vigili urbani che a loro volta hanno avvisato i Carabinieri. 

“Ringraziamo i cittadini – commentano il Sindaco Cristina Baraggioni e l’assessore al territorio Giancarlo Medina -  che, insospettiti, hanno chiamato subito le forze dell’ordine le quali sono intervenute prontamente. Ricordiamo che non ci sono tecnici del Comune o dell’acquedotto incaricati a passare nelle case. Inoltre, anche se queste persone si presentano con dei tesserini, invitiamo a non farle entrare, ma di chiamare la Polizia Municipale o i carabinieri per accertarsi che non si tratti di una truffa”.

l.pa.


ROMAGNANO SESIA - E’ stato fermato nella mattinata di mercoledì 16 settembre un falso tecnico dell’acqua che, insieme a dei complici, stava presumibilmente tentando di portare a segno alcune truffe agli anziani a Romagnano Sesia. L’uomo è stata bloccato grazie al senso civico dei cittadini che fiutando il raggiro (l’uomo si spacciava come tecnico addetto all’acquedotto, ndr) hanno chiamato i vigili urbani che a loro volta hanno avvisato i Carabinieri. 

“Ringraziamo i cittadini – commentano il Sindaco Cristina Baraggioni e l’assessore al territorio Giancarlo Medina -  che, insospettiti, hanno chiamato subito le forze dell’ordine le quali sono intervenute prontamente. Ricordiamo che non ci sono tecnici del Comune o dell’acquedotto incaricati a passare nelle case. Inoltre, anche se queste persone si presentano con dei tesserini, invitiamo a non farle entrare, ma di chiamare la Polizia Municipale o i carabinieri per accertarsi che non si tratti di una truffa”.

l.pa.