Il caso

Truffa della cassetta di frutta: due finti venditori allontanati da Novara

Gli agenti della polizia locale sono intervenuti prontamente per allontanare i responsabili

Truffa della cassetta di frutta: due finti venditori allontanati da Novara
Cronaca Novara, 03 Aprile 2021 ore 08:51

Truffa della cassetta di frutta: numerosi casi sono stati segnalati a Novara. Per risolvere la questione è intervenuta la polizia locale, che ha allontanato due persone dalla città.

Truffa della cassetta di frutta tentata a Novara

Risulta essere stata tentata diverse volte in città la cosiddetta "truffa della cassetta di frutta". Il copione è sempre lo stesso: i truffatori si avvicinano alle vittime, spesso anziani e invalidi, e propongono loro una vendita di cassette di frutta in avanzato stato di maturazione senza le necessarie autorizzazioni amministrative. Con la scusa della compravendita però, i truffatori cercano di circuire e derubare i malcapitati, sottraendo loro il portafogli o altri oggetti di valore.

I controlli della polizia locale

Gli agenti della polizia locale di Novara appartenenti al Nucleo Tutela Sicurezza Urbana, sono intervenuti prima controllando e poi fermando due cittadini italiani che avevano messo in atto la truffa. Ai due individui è stata contestata la violazione di un articolo di legge sul commercio non autorizzato in area pubblica. Per i due è quindi scattata la sanzione pecuniaria di 5.164 euro. Gli agenti hanno poi posto sotto sequestro l'autocarro Mercedes con targa della Repubblica Ceca e un’ingente quantità di merce (42 cassette di fragole, 15 di arance e 16 mandarini, per un totale di circa 240 chili di frutta donata successivamente al Banco Alimentare).
Per i due malintenzionati, oltre alle sanzioni previste dall'ultimo Dpcm, è stata avviata la procedura di allontanamento dal territorio comunale.

La soddisfazione dell'assessore Piantanida

La truffa è stata tentata anche in altre zone del Piemonte. "Anche in altre zone del Piemonte – commenta l’assessore alla Polizia Locale Luca Piantanida – nelle scorse settimane sono stati segnalati casi di questo genere: truffatori che cercando di vendere una cassetta di frutta approfittava delle persone, principalmente anziani o disabili, per raggirarle e derubarle. Qualche giorno fa, la truffa è stata intercettata anche a Novara. Gli agenti, dopo le indagini, sono risaliti ai responsabili, sanzionandoli e allontanandoli dalla città. Un’operazione che, ancora una volta, tutela i cittadini e la sicurezza in città".