Udienza preliminare per il caso Giordano: martedì 13 attesi i primi verdetti

Udienza preliminare per il caso Giordano: martedì 13 attesi i primi verdetti
Cronaca 09 Ottobre 2015 ore 22:03

NOVARA – E’ ormai in dirittura d’arrivo l’udienza preliminare relativa al “caso Giordano”, maxi inchiesta che ha come principale indagato l’ex sindaco ed ex assessore regionale. Alla prossima convocazione, martedì 13, potrebbero già esserci i primi verdetti; al più tardi, si è appreso oggi, quando è andata in scena la settima ‘tappa’ di questa lunga preliminare, alla successiva, il 14 ottobre. Oggi è stata un’altra udienza dedicata alle arringhe dei difensori degli imputati (complessivamente una ventina). In aula, a sostenere l’accusa, il pm Nicola Serianni, titolare dell’inchiesta con la collega Olimpia Bossi. L’udienza si è aperta qualche minuto prima delle 11 e si è conclusa alle 14. Primo difensore a intervenire l’avvocato Renzo Inghilleri – per l’imprenditore Mario Berti e la giornalista ed ex portavoce di Giordano, Isabella Arnoldi – che ha chiesto per i suoi due assistiti il non luogo a procedere. Sono, quindi, intervenuti altri avvocati, mentre l’imputato Dario Marchetti (difeso dall’avvocato Alessandro Brustia), ha voluto rilasciare spontanee dichiarazioni. «Ha spiegato – riferisce il suo legale – come confidi nel fatto che il giudice, guardando gli atti, non possa che riconoscere la sua estraneità ai fatti».

mo.c.

Per saperne di più leggi l’articolo sul Corriere di Novara in edicola sabato 10 ottobre

NOVARA – E’ ormai in dirittura d’arrivo l’udienza preliminare relativa al “caso Giordano”, maxi inchiesta che ha come principale indagato l’ex sindaco ed ex assessore regionale. Alla prossima convocazione, martedì 13, potrebbero già esserci i primi verdetti; al più tardi, si è appreso oggi, quando è andata in scena la settima ‘tappa’ di questa lunga preliminare, alla successiva, il 14 ottobre. Oggi è stata un’altra udienza dedicata alle arringhe dei difensori degli imputati (complessivamente una ventina). In aula, a sostenere l’accusa, il pm Nicola Serianni, titolare dell’inchiesta con la collega Olimpia Bossi. L’udienza si è aperta qualche minuto prima delle 11 e si è conclusa alle 14. Primo difensore a intervenire l’avvocato Renzo Inghilleri – per l’imprenditore Mario Berti e la giornalista ed ex portavoce di Giordano, Isabella Arnoldi – che ha chiesto per i suoi due assistiti il non luogo a procedere. Sono, quindi, intervenuti altri avvocati, mentre l’imputato Dario Marchetti (difeso dall’avvocato Alessandro Brustia), ha voluto rilasciare spontanee dichiarazioni. «Ha spiegato – riferisce il suo legale – come confidi nel fatto che il giudice, guardando gli atti, non possa che riconoscere la sua estraneità ai fatti».

mo.c.

Per saperne di più leggi l’articolo sul Corriere di Novara in edicola sabato 10 ottobre