Menu
Cerca
Novità

Vaccinazioni degli ultraottantenni non trasportabili anche a domicilio con l’Asl Novara

Ecco come funziona il nuovo servizio

Vaccinazioni degli ultraottantenni non trasportabili anche a domicilio con l’Asl Novara
Cronaca Novara, 08 Marzo 2021 ore 10:23

Vaccinazioni a domicilio per gli over 80: ecco come funziona il nuovo servizio dell’Asl di Novara.

Vaccinazioni degli ultraottantenni a domicilio

Sono partite venerdì 5 marzo le vaccinazioni anti-Covid a domicilio degli ultraottantenni della provincia di Novara. Il nuovo servizio promosso dall’Asl è stato reso possibile dalle segnalazioni di alcuni medici di medicina generale sulla piattaforma Covid regionale.

Come funziona il servizio

Il medico di medicina generale curante prenota presso la farmacia ospedaliera o territoriale dell’Asl il numero di dosi necessarie a vaccinare i pazienti non trasportabili che, avendo la preadesione, si trovano in lista d’attesa. A quel punto i farmacisti dell’Asl provvedono alla preparazione in ambiente protetto sotto cappa della siringa monodose di vaccino che consegnano al medico curante in data e ora concordate. Quest’ultimo provvede a somministrare il vaccino al domicilio del paziente, a registrare la dose somministrata su sistema informatico e a dare l’appuntamento per la seconda dose.

I primi vaccinati con questa modalità sono di Carpignano

Questa modalità di vaccinazione a domicilio, caldeggiata dai sindaci del territorio per garantire a tutti la vaccinazione, è stata sperimentata venerdì’ 5 dal dottor Francesco Marocchino, medico generale del Distretto Area Sud,  per alcuni suoi assistiti del Comune di Carpignano Sesia, tra i quali i coniugi Antonio Pescio di 98 anni e Luciana Comolli di 94 anni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli