Cronaca
la campagna

Vaiolo delle scimmie: vaccinazioni al via dal 27 settembre

Asl Vercelli gestirà le vaccinazioni per il Piemonte nord orientale.

Vaiolo delle scimmie: vaccinazioni al via dal 27 settembre
Cronaca Novara, 22 Settembre 2022 ore 12:00

Al via dal 27 settembre la campagna vaccinale contro il vaiolo delle scimmie (Monkeypox). Asl Vercelli è il centro di riferimento individuato dalla Regione per il Piemonte settentrionale.

Vaiolo delle scimmie,  vaccini solo a Vercelli

All’ambulatorio MST/IST dell’Ospedale Sant’Andrea di Vercelli afferiranno le persone che desiderano vaccinarsi delle province di Vercelli, Novara, Biella e Verbano Cusio Ossola.
Le persone eleggibili di vaccinazione saranno individuate dagli ambulatori dedicati alle Infezioni Sessualmente Trasmissibili territoriali (Ospedale Sant’Andrea di Vercelli; Ospedale degli Infermi di Biella; Maggiore della Carità di Novara e Ospedale Castelli di Verbania) e comunicate a Vercelli che provvederà a fissare un appuntamento vaccinale ricontattando direttamente l’interessato.

Chi deve vaccinarsi

Secondo quanto comunicato dal Ministero della Salute, al momento, la modalità di contagio e la velocità di diffusione, così come l’efficacia delle misure non farmacologiche fanno escludere la necessità di una campagna vaccinale di massa contro il vaiolo delle scimmie.
Tenuto conto dell’attuale scenario epidemico e della limitata disponibilità di dosi, la vaccinazione, come profilassi pre-esposizione a partire dai 18 anni di età, verrà offerta inizialmente a personale di laboratorio con possibile esposizione diretta al virus; persone gay, transgender, bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM), che rientrano nei seguenti criteri di rischio: storia recente (ultimi 3 mesi) con più partner sessuali; partecipazione a eventi di sesso di gruppo; partecipazione a incontri sessuali in locali/club/cruising/saune; recente infezione sessualmente trasmessa; abitudine alla pratica di associare gli atti sessuali al consumo di droghe; soggetti sottoposti a profilassi Prep contro Hiv.
Gli ambulatori IST verificheranno anche che i soggetti interessati alla vaccinazione che rientrano nei criteri di rischio rispondano ad ulteriori due criteri: la distanza di almeno 4 settimane dalla somministrazione di un vaccino anti SARS-CoV-2; l’eventuale dose di vaccinazione antivaiolosa eseguita in passato. I soggetti mai vaccinati contro il vaiolo riceveranno due dosi a distanza di 28 giorni, mentre i soggetti che hanno già ricevuto in passato una dose di vaccino antivaioloso riceveranno una sola dose.
Per informazioni è disponibile il numero di telefono 3341021795, attivo dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 16 o la mail vaccinazione.vaiolo@aslvc.piemonte.it. Non è possibile prenotare la vaccinazione a questo numero perché l’eleggibilità dei soggetti può essere fatta solo dai centri MST individuati (Vercelli, Novara, Biella, Verbania).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter