Cronaca

Vandali in azione a Landiona

Vandali in azione a Landiona
Cronaca 20 Ottobre 2015 ore 10:13

LANDIONA – Sgradita sorpresa lunedì pomeriggio per la famiglia Cavagnino di Landiona, nel Novarese, titolare dell’agriturismo “Il Mulino della Villa”.

Alle 16 hanno scoperto che qualcuno, al momento ignoto, aveva danneggiato, letteralmente vandalizzato, la serra dove coltivano i prodotti per il rinomato agriturismo. Non è la prima volta che accade e proprio questa mattina, martedì 20 ottobre, sarà fatta denuncia alle Forze dell’Ordine, contro ignoti. Come spiega Matteo Cavagnino: “Siamo arrivati alla decima denuncia, ovviamente contro ignoti, che comunque si dimostrano sempre più precisi e rigorosi nel fare attenzione ai particolari e agli orari in cui non ci siamo, perché siamo al lavoro. Un grazie anche a chi sa e non parla per chissà quale paura, grazie, ma si andrà avanti come sempre a testa alta, come abbiamo sempre fatto”.

Tanta la delusione, come si evince dal commento di Francesco Cavagnino, già sindaco di Landiona, che, condividendo la foto con i danni sulla propria pagina Facebook, ha scritto: “Chi c’è a cui dire grazie?”.

mo.c.


LANDIONA – Sgradita sorpresa lunedì pomeriggio per la famiglia Cavagnino di Landiona, nel Novarese, titolare dell’agriturismo “Il Mulino della Villa”.

Alle 16 hanno scoperto che qualcuno, al momento ignoto, aveva danneggiato, letteralmente vandalizzato, la serra dove coltivano i prodotti per il rinomato agriturismo. Non è la prima volta che accade e proprio questa mattina, martedì 20 ottobre, sarà fatta denuncia alle Forze dell’Ordine, contro ignoti. Come spiega Matteo Cavagnino: “Siamo arrivati alla decima denuncia, ovviamente contro ignoti, che comunque si dimostrano sempre più precisi e rigorosi nel fare attenzione ai particolari e agli orari in cui non ci siamo, perché siamo al lavoro. Un grazie anche a chi sa e non parla per chissà quale paura, grazie, ma si andrà avanti come sempre a testa alta, come abbiamo sempre fatto”.

Tanta la delusione, come si evince dal commento di Francesco Cavagnino, già sindaco di Landiona, che, condividendo la foto con i danni sulla propria pagina Facebook, ha scritto: “Chi c’è a cui dire grazie?”.

mo.c.