Cronaca

Ventenne denunciato: aveva in auto spray ‘super paralizzante’ e una mazza da baseball

Ventenne denunciato: aveva in auto spray ‘super paralizzante’ e una mazza da baseball
Cronaca 12 Febbraio 2016 ore 21:35

TRECATE – Una bomboletta spray contenente gas urticante e una mazza da baseball. E’ quanto è stato trovato a bordo di un’Audi A6, vettura di grossa cilindrata, con targa romena, da parte dei Carabinieri di Trecate e del Cio, in una serie di controlli nel territorio del comune del Novarese.

Tutto è successo nella serata di giovedì 11 febbraio intorno alle 20. In quest’occasione i militari si sono collocati lungo la regionale 11, tra le due rotatorie, per controllare le auto che transitavano nella zona. I Carabinieri fermano l’Audi, alla cui guida trovano un ventenne di Cerano già conosciuto dalle Forze dell’Ordine. Sotto al tappetino dell’auto ecco la sorpresa: una grossa mazza da baseball e una bomboletta spray super paralizzante. Il giovane non ha saputo fornire alcuna valida spiegazione al possesso dei due oggetti. Le indagini proseguono per capire se sono stati per caso commessi reati con l’utilizzo di questi due strumenti. Il ventenne è stato denunciato per porto di oggetti atti a offendere.

mo.c.


TRECATE – Una bomboletta spray contenente gas urticante e una mazza da baseball. E’ quanto è stato trovato a bordo di un’Audi A6, vettura di grossa cilindrata, con targa romena, da parte dei Carabinieri di Trecate e del Cio, in una serie di controlli nel territorio del comune del Novarese.

Tutto è successo nella serata di giovedì 11 febbraio intorno alle 20. In quest’occasione i militari si sono collocati lungo la regionale 11, tra le due rotatorie, per controllare le auto che transitavano nella zona. I Carabinieri fermano l’Audi, alla cui guida trovano un ventenne di Cerano già conosciuto dalle Forze dell’Ordine. Sotto al tappetino dell’auto ecco la sorpresa: una grossa mazza da baseball e una bomboletta spray super paralizzante. Il giovane non ha saputo fornire alcuna valida spiegazione al possesso dei due oggetti. Le indagini proseguono per capire se sono stati per caso commessi reati con l’utilizzo di questi due strumenti. Il ventenne è stato denunciato per porto di oggetti atti a offendere.

mo.c.

 

Seguici sui nostri canali