Cronaca

Via Mantova: “un crollo annunciato”

Via Mantova: “un crollo annunciato”
Cronaca 04 Agosto 2016 ore 13:39

NOVARA –Il maltempo fa emergere situazioni di degrado da tempo in corso. Lo segnala il gruppo consigliare comunale di “Io, Novara”in merito a un problema in via ia Mantova: definito “un crollo annunciato, solo per fortuna senza conseguenze”.

I consiglieri Daniele Andretta e Pietro Gagliardi con un documento segnalano infatti che“Spiace dover constatare che nonostante i numerosi solleciti degli inquilini non ci sia stato alcun intervento nelle abitazioni di via Mantova, tanto che si è arrivati ad assistere al crollo di pezzi importanti delle facciate del palazzo; cosa che, solo per fortuna, non ha causato danni o vittime”.

I due consiglieri proseguono invitando all’azione gli organi preposti: “Occorre subito che, senza indugi, gli uffici tecnici di Comune e Atc diano garanzie di sicurezza dell'intero stabile che ad oggi presenta pesanti segni di infiltrazioni con ulteriori conseguenti rischi di crollo. Per quanto attiene alla Giunta comunale, confidiamo che quanto prima vengano poste in essere tutte le misure in materia di edilizia popolare annunciate in campagna elettorale e ad oggi ancora lontane dall'essere adottate. Il patrimonio dell'edilizia popolare verte in una crisi anche economica molto pesante, così come emerge dal default di 26 milioni di euro dichiarato da Regione Piemonte. Non si può più assistere impotenti senza intervenire. Serve che Sindaco e Giunta organizzino una rapida pianificazione con Atc di tutti gli interventi che ora non risultano più soltanto necessari ma indifferibili, individuando con decisione quanti e quali siano i fondi con i quali si intenderà intervenire. Diversamente si mostrerebbe ben poca attenzione nei confronti degli inquilini delle case popolari che, in moltissimi alloggi, si trovano in condizioni abitative talmente precarie da non rispettare nemmeno le più elementari regole di sicurezza”. A questo proposito, il gruppo consiliare “Io, Novara” al termine della segnalazione annuncia “un'interrogazione in materia”.

 

m. d.


NOVARA –Il maltempo fa emergere situazioni di degrado da tempo in corso. Lo segnala il gruppo consigliare comunale di “Io, Novara”in merito a un problema in via ia Mantova: definito “un crollo annunciato, solo per fortuna senza conseguenze”.

I consiglieri Daniele Andretta e Pietro Gagliardi con un documento segnalano infatti che“Spiace dover constatare che nonostante i numerosi solleciti degli inquilini non ci sia stato alcun intervento nelle abitazioni di via Mantova, tanto che si è arrivati ad assistere al crollo di pezzi importanti delle facciate del palazzo; cosa che, solo per fortuna, non ha causato danni o vittime”.

I due consiglieri proseguono invitando all’azione gli organi preposti: “Occorre subito che, senza indugi, gli uffici tecnici di Comune e Atc diano garanzie di sicurezza dell'intero stabile che ad oggi presenta pesanti segni di infiltrazioni con ulteriori conseguenti rischi di crollo. Per quanto attiene alla Giunta comunale, confidiamo che quanto prima vengano poste in essere tutte le misure in materia di edilizia popolare annunciate in campagna elettorale e ad oggi ancora lontane dall'essere adottate. Il patrimonio dell'edilizia popolare verte in una crisi anche economica molto pesante, così come emerge dal default di 26 milioni di euro dichiarato da Regione Piemonte. Non si può più assistere impotenti senza intervenire. Serve che Sindaco e Giunta organizzino una rapida pianificazione con Atc di tutti gli interventi che ora non risultano più soltanto necessari ma indifferibili, individuando con decisione quanti e quali siano i fondi con i quali si intenderà intervenire. Diversamente si mostrerebbe ben poca attenzione nei confronti degli inquilini delle case popolari che, in moltissimi alloggi, si trovano in condizioni abitative talmente precarie da non rispettare nemmeno le più elementari regole di sicurezza”. A questo proposito, il gruppo consiliare “Io, Novara” al termine della segnalazione annuncia “un'interrogazione in materia”.

 

m. d.


Seguici sui nostri canali