Cronaca

Zona stazione e aree limitrofe al setaccio della Polizia

Zona stazione e aree limitrofe al setaccio della Polizia
Cronaca 13 Novembre 2015 ore 21:35

NOVARA – Serie di attività straordinarie di controllo del territorio da parte della Questura di Novara in queste ultime ore.

Obiettivo, prevenire e contrastare la consumazione dei reati in genere e di quelli di natura predatoria in particolare. Hanno partecipato all’operazione le Volanti, le unità cinofile e le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine–Piemonte.

Nella sera di giovedì 12 novembre sono stati, infatti, effettuati mirati controlli in seguito ai quali sono state identificate 121 persone, controllate 20 autovetture oltre a 4 esercizi commerciali, interessando le zone adiacenti alla stazione ferroviaria e le principali arterie cittadine.

Dalla capillare attività posta in essere dalle Volanti è emerso inoltre che uno dei soggetti identificati, S.G. 44enne romeno già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, risultava gravato da un ordine di esecuzione di misura cautelare in carcere emesso dalla locale Procura il 27 novembre 2014 per il reato di tentato omicidio.

Il soggetto, dopo le formalità di rito, è stato condotto in carcere a Novara.

mo.c.


NOVARA – Serie di attività straordinarie di controllo del territorio da parte della Questura di Novara in queste ultime ore.

Obiettivo, prevenire e contrastare la consumazione dei reati in genere e di quelli di natura predatoria in particolare. Hanno partecipato all’operazione le Volanti, le unità cinofile e le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine–Piemonte.

Nella sera di giovedì 12 novembre sono stati, infatti, effettuati mirati controlli in seguito ai quali sono state identificate 121 persone, controllate 20 autovetture oltre a 4 esercizi commerciali, interessando le zone adiacenti alla stazione ferroviaria e le principali arterie cittadine.

Dalla capillare attività posta in essere dalle Volanti è emerso inoltre che uno dei soggetti identificati, S.G. 44enne romeno già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, risultava gravato da un ordine di esecuzione di misura cautelare in carcere emesso dalla locale Procura il 27 novembre 2014 per il reato di tentato omicidio.

Il soggetto, dopo le formalità di rito, è stato condotto in carcere a Novara.

mo.c.