‘800 in Musica?, continua la rassegna nei luoghi Antonelliani

‘800 in Musica?, continua la rassegna nei luoghi Antonelliani
Cultura 16 Settembre 2015 ore 08:10

NOVARA - Proseguono gli appuntamenti inseriti nel cartellone “800 in Musica, Rassegna Musicale nei luoghi antonelliani del Novarese”; iniziativa inserita nel progetto Cultura e Aree Urbane – Sistema Culturale e Casa Bossi sostenuto da Fondazione Cariplo, che vede come capofila il Comune di Novara, e come partner ATL della provincia di Novara, Comitato d’Amore per Casa Bossi e Fondazione Teatro Coccia.
La rassegna musicale fa parte dell’Azione di Sistema Itinerari Territoriali e Storytelling di cui ATL è responsabile del coordinamento e coinvolge diversi soggetti territoriali tra cui, oltre al Comune di Novara, anche quelli di Bellinzago, Boca, Fontaneto d’Agogna, Ghemme, Maggiora, Oleggio, Borgolavezzaro, Romagnano Sesia e Regione Piemonte, Diocesi di Novara, Provincia di Novara, Museo storico etnografico della Bassa Valsesia, parrocchie, Associazioni culturali locali e storici locali.
Il progetto nasce con l’obiettivo di valorizzare (sotto l’aspetto culturale e turistico) le opere e i progetti dell’architetto Alessandro Antonelli a livello urbano e territoriale. La caratterizzazione ottocentesca del territorio è uno dei punti di forza su cui si può e si deve puntare per incuriosire i turisti e gli abitanti stessi e, sicuramente, la musica è uno strumento perfetto per unire diversi target ed attirare anche pubblici nuovi. Il “tour” della rassegna ‘800 in Musica offre, quindi, una duplice opportunità: ascoltare note di qualità immergendosi in atmosfere suggestive e visitare luoghi Antonelliani che non sono sempre alla portata dell’occhio esterno.
Il prossimo concerto, che segue il lungo week end scorso di appuntamenti, è fissato per sabato 19 settembre alle 21 nella Chiesa Parrocchiale di Bellinzago Novarese e avrà come protagonista l’associazione ArchiVivi di Torino in una serata intitolata “800 Cameristico Italiano”.
Il programma si aprirà con un quartetto di Mozart, il k80, detto 'Lodi', e si concluderà con un quartetto di Felix Mendelsshon Bartholdi, con l’esecuzione, nel mezzo, di alcuni brani di raro ascolto e in prima riproposizione moderna tra cui “Al Castello Medievale”di Giovanni Bolzoni (composto per l’Expo di Torino del 1898) o il “Quartettino giocoso”di Geremia Piazzano dell'800 Musicale Piemontese.
L’Associazione musicale ArchiVivi Torino si dedica alla crescita e formazione di studenti dei Conservatori di Musica particolarmente meritevoli attraverso l’organizzazione di concerti di musica da camera e orchestra d'archi, a diversi livelli, organizzati durante tutto il percorso formativo, con la partecipazione diretta dei docenti. Nello specifico, il concerto a Bellinzago sarà eseguito da tre studenti: Margherita Pupulin e Giulia Manfredini (violino), Anna Sofia Groppo al violoncello e dal docente Enrico Groppo alla viola.
L’appuntamento successivo è fissato per venerdì 25 settembre alle 21 Nella Sala del Compasso della Cupola di San Gaudenzio.
L’ingresso a tutti i concerti è libero e gratuito.  Per informazioni contattare ATL della provincia di Novara, Tel. 0321.394059.

NOVARA - Proseguono gli appuntamenti inseriti nel cartellone “800 in Musica, Rassegna Musicale nei luoghi antonelliani del Novarese”; iniziativa inserita nel progetto Cultura e Aree Urbane – Sistema Culturale e Casa Bossi sostenuto da Fondazione Cariplo, che vede come capofila il Comune di Novara, e come partner ATL della provincia di Novara, Comitato d’Amore per Casa Bossi e Fondazione Teatro Coccia.
La rassegna musicale fa parte dell’Azione di Sistema Itinerari Territoriali e Storytelling di cui ATL è responsabile del coordinamento e coinvolge diversi soggetti territoriali tra cui, oltre al Comune di Novara, anche quelli di Bellinzago, Boca, Fontaneto d’Agogna, Ghemme, Maggiora, Oleggio, Borgolavezzaro, Romagnano Sesia e Regione Piemonte, Diocesi di Novara, Provincia di Novara, Museo storico etnografico della Bassa Valsesia, parrocchie, Associazioni culturali locali e storici locali.
Il progetto nasce con l’obiettivo di valorizzare (sotto l’aspetto culturale e turistico) le opere e i progetti dell’architetto Alessandro Antonelli a livello urbano e territoriale. La caratterizzazione ottocentesca del territorio è uno dei punti di forza su cui si può e si deve puntare per incuriosire i turisti e gli abitanti stessi e, sicuramente, la musica è uno strumento perfetto per unire diversi target ed attirare anche pubblici nuovi. Il “tour” della rassegna ‘800 in Musica offre, quindi, una duplice opportunità: ascoltare note di qualità immergendosi in atmosfere suggestive e visitare luoghi Antonelliani che non sono sempre alla portata dell’occhio esterno.
Il prossimo concerto, che segue il lungo week end scorso di appuntamenti, è fissato per sabato 19 settembre alle 21 nella Chiesa Parrocchiale di Bellinzago Novarese e avrà come protagonista l’associazione ArchiVivi di Torino in una serata intitolata “800 Cameristico Italiano”.
Il programma si aprirà con un quartetto di Mozart, il k80, detto 'Lodi', e si concluderà con un quartetto di Felix Mendelsshon Bartholdi, con l’esecuzione, nel mezzo, di alcuni brani di raro ascolto e in prima riproposizione moderna tra cui “Al Castello Medievale”di Giovanni Bolzoni (composto per l’Expo di Torino del 1898) o il “Quartettino giocoso”di Geremia Piazzano dell'800 Musicale Piemontese.
L’Associazione musicale ArchiVivi Torino si dedica alla crescita e formazione di studenti dei Conservatori di Musica particolarmente meritevoli attraverso l’organizzazione di concerti di musica da camera e orchestra d'archi, a diversi livelli, organizzati durante tutto il percorso formativo, con la partecipazione diretta dei docenti. Nello specifico, il concerto a Bellinzago sarà eseguito da tre studenti: Margherita Pupulin e Giulia Manfredini (violino), Anna Sofia Groppo al violoncello e dal docente Enrico Groppo alla viola.
L’appuntamento successivo è fissato per venerdì 25 settembre alle 21 Nella Sala del Compasso della Cupola di San Gaudenzio.
L’ingresso a tutti i concerti è libero e gratuito.  Per informazioni contattare ATL della provincia di Novara, Tel. 0321.394059.