Cultura
Cultura e formazione

A Miasino è tutto pronto per il corso di alta formazione con Asilo Bianco

"Valorizzare il territorio attraverso l'arte e la progettazione culturale".

A Miasino è tutto pronto per il corso di alta formazione con Asilo Bianco
Cultura VCO, 08 Marzo 2022 ore 07:39

Ritorna sul Lago d’Orta, all’interno degli spazi della storica Villa Nigra di Miasino (NO), il corso di alta formazione Curare, sabato 19 e domenica 20 marzo.

A Villa Nigra è tutto pronto per il corso di alta formazione con Asilo Bianco

La due giorni è organizzata da Asilo Bianco nell’ambito della sua Academy ed è dedicata ad approfondimenti e confronti con curatori indipendenti, responsabili di istituzioni culturali, professionisti e progettisti della creatività. Il corso è aperto a tutti: curatori, operatori culturali, studenti, professionisti e appassionati.

La settima edizione – Valorizzare il territorio attraverso l’arte e la progettazione culturale è dedicata a progetti, idee e percorsi che promuovono spazi e luoghi grazie al medium artistico e alla cultura. La riscoperta dei territori italiani e la loro valorizzazione passano sempre più spesso per le aree interne, dalla provincia e dalle periferie. Quello che conta è lo sguardo, la cura, la capacità di saper raccontare territori così diversi e spesso conflittuali. Il corso andrà a indagare e narrare storie da tutta Italia, analizzando esempi concreti attraverso punti di forza e buone pratiche per gestire anche situazioni di fragilità e criticità.

Tra i relatori: Nicoletta Mongini, responsabile cultura Monte Verità (Ascona), Marco Tagliafierro, critico d’arte e curatore indipendente in dialogo con Martin Romeo, artista e docente presso IED e NABA, direttore del ToolKit Festival (Venezia), Paolo Balzardi, Project Officer AdG Interreg Italia Svizzera,  Velasco Vitali, artista e responsabile di ArchiViVitali in dialogo con Antonio Rusconi, sindaco di Bellano (LC), Camilla Mineo, ideatrice e direttore artistico di Parma 360 Festival, Casa Museo Jorn (Albissola Marina), Riccardo Colombo, presidente di Associazione Pigmenti che organizza lo Street Alps Graffiti Art Festival, Isole APS (Torino), Artoteca Di-Se (Domodossola).

Il programma della due giorni

Sabato 19 marzo
10.00 - Accoglienza e registrazione partecipanti
10.15 - Saluti del Sindaco di Miasino
10.30 - Nicoletta Mongini - Monte Verità, Ascona (CH), Il sole di Monte Verità

11.15 - Paolo Balzardi - Project Officer AdG Interreg Italia Svizzera
11.45 - Artoteca Di-Se, Un nuovo modo di fruire l’arte, a cura di Associazione Musei d’Ossola

12.30 - Pausa pranzo

14.00 - Casa Museo Asger Jorn, Avanguardie nel ponente ligure
14.45 - Coffee Break
15.00 - Visita a Villa Nigra e al borgo di Miasino, a cura di Cosetta Dal Cin, storica dell’arte e guida turistica
16.00 - Chiusura lavori

Domenica 20 marzo

10.30 - Velasco Vitali - Archivi Vitali, Antonio Rusconi - Sindaco di Bellano, Il territorio che fa sistema culturale
11.30 - Marco Tagliafierro - curatore e critico d’arte indipendente, Martin Romeo - artista, docente, direttore Toolkit Festival

12.30 - Pausa pranzo

14.00 - Camilla Mineo - Parma 360 Festival

14.45 - Riccardo Colombo - Associazione Pigmenti, Street Alps Graffiti Art Festival 

15.30 - isole APS, LUNADORA, Nuova avventura di partecipazione sul Lungo Dora Napoli a Torino

16.15 - Chiusura lavori

 

Tutte le informazioni: asilobianco.it

Curare è possibile grazie a Regione Piemonte e al progetto Interreg Italia-Svizzera “Di-Se – DiSegnare il territorio”, tre anni all’insegna del disegno e dell’arte a cura di Associazione Musei d’Ossola, Museumzentrum La Caverna di Naters e Associazione Asilo Bianco.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter