Progetto

Amicigio lancia una nuova iniziativa: “Mandateci le vostre maschere”

L'iniziativa è rivolta alle scuole di Dormelletto, ma non solo

Amicigio lancia una nuova iniziativa: “Mandateci le vostre maschere”
Arona, 19 Aprile 2020 ore 07:00

Amicigio protagonista di una nuova iniziativa per tutti i gusti. L’associazione chiede a tutti di inviare foto e disegni delle maschere realizzate.

Amicigio lancia una nuova idea

Nonostante gli effetti dell’emergenza sanitaria, le attività dell’associazione Amicigio non si sono certo fermate. E soprattutto non si è fermata la creatività della sua presidente, Gabriella Bortolotto, che ha da poco lanciato un nuovo progetto che sarà rivolto anche alle scuole di Dormelletto. In collaborazione con il gruppo “No parents”, nato con l’obiettivo di creare sempre più occasioni di incontro e di quotidianità tra persone diversamente abili e persone cosiddette normodotate, Amicigio presenta quindi il progetto dal titolo “Chi c’è dietro le maschere?”.

L’obiettivo è partecipare a un concorso prestigioso

“I volontari del gruppo No parents – dice Bortolotto – in collaborazione con Amicigio, vi propongono un’esperienza manuale creativa a distanza da realizzare con la famiglia o da soli. Dovremo costruire delle particolari “maschere” che rappresenteranno ognuno di voi utilizzando diverse dimensioni, forme e colori. Saranno tutte diverse ed esprimeranno carattere, personalità, stati d’animo. Rivolgeremo l’esperienza anche alle scuole di Dormelletto e ad altre realtà interessate. Raccoglieremo le foto delle opere, brevi video, pensieri e messaggi su cosa vi rende felici, quali sono le vostre paure, cosa vi aspettate dal futuro. Produrremo un video con il materiale raccolto e proveremo a partecipare al “Viaggio in Italia Salvatores”, prodotto da Rai Cinema e Indiana Production. Un viaggio visto dagli occhi degli italiani, una testimonianza che possa imprimersi nella memoria del nostro paese. Il nostro messaggio con questo lavoro sarà quello di comunicare che stiamo facendo l’impossibile per non arrenderci e per curare il mondo con amore”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità