Cultura
Iniziativa

Amicigio presenta il video realizzato con le maschere sul tema della quarantena

Il titolo della creazione è "Ti conosco mascherina"

Amicigio presenta il video realizzato con le maschere sul tema della quarantena
Cultura Arona, 31 Maggio 2020 ore 07:00

Amicigio presenta il video che concorrerà all'iniziativa "Viaggio in Italia Salvatores", e realizzato grazie agli amici e conoscenti dell'associazione aronese.

Amicigio presenta il video delle maschere

Dopo un mese di lavoro assiduo e costante i soci di Amicigio riescono finalmente a presentare il video dal titolo "Ti conosco mascherina" che concorrerà all'iniziativa nazionale "Viaggio in Italia Salvatores". Con il Giornale di Arona abbiamo seguito l'iniziativa per tutto il mese di maggio, dando voce agli autori delle colorate maschere promosse dall'associazione aronese. L’idea, nata all’interno di un’associazione che da sempre si occupa dell’integrazione nelle attività di ogni giorno di tutte le persone e che riserva una particolare attenzione nei confronti della disabilità, era quella di offrire a tutti l’occasione per un’esperienza manuale creativa a distanza da realizzare con la famiglia o da soli. Tutti erano chiamati a realizzare delle maschere che rappresentino l’autore tramite colori, disegni e forme diverse.

Un'iniziativa di livello nazionale

"Il video che abbiamo realizzato grazie al nostro amico Dwellington Tiziani, che si è occupato del montaggio, è un modo per raccontarci in questo periodo difficile - dice la presidente Gabriella Bortolotto - le foto delle maschere sono state quindi inserite in un video amatoriale che parteciperà al concorso “Viaggio in Italia Salvatores”, prodotto da Rai Cinema e Indiana Production. Un viaggio visto dagli occhi degli italiani, una testimonianza che possa imprimersi nella memoria del nostro paese. Il nostro messaggio con questo lavoro è quello di comunicare che stiamo facendo l’impossibile per non arrenderci e per curare il mondo con amore". Alle riprese hanno partecipato gli iscritti all'associazione, gli amici del gruppo Gea di Novara, gli alunni della scuola secondaria di Varallo Pombia e numerosi conoscenti del gruppo di volontariato.

 

Seguici sui nostri canali