Cultura
Il progetto

Banco Bpm partecipa al progetto “Una mano per la pace” con Caritas e Comune di Novara

Un modo concreto, questo, per aiutare le tante famiglie giunte in Italia dal Paese assediato.

Banco Bpm partecipa al progetto “Una mano per la pace” con Caritas e Comune di Novara
Cultura Novara, 29 Aprile 2022 ore 11:19

Parte da Novara “una mano per la pace”, il progetto con cui Banco BPM sta offrendo il proprio sostegno al popolo ucraino. L’iniziativa vede il supporto della Caritas e proseguirà in altri territori di riferimento della Banca.

Il progetto

All’interno dell’attività di volontariato d’impresa che l’istituto di credito porta avanti da tempo sono state organizzate nel mese di aprile quattro giornate (l’8, il 13, il 20 e il 27) nelle quali quattro volontari di Banco BPM, all’interno dei Mercato coperto Comunale di Novara, si sono occupati del carico e scarico delle merci dai bancali e dai mezzi di trasporto della Croce Rossa e di altre associazioni, con l’obiettivo di preparare contenitori di indumenti destinati ai rifugiati ucraini. Un modo concreto, questo, per aiutare le tante famiglie giunte in Italia dal Paese assediato.

L’iniziativa rientra nell’ambito dell’impegno a favore del popolo ucraino di Banco BPM, che già nel mese di marzo aveva avviato la raccolta fondi #SOStegnostraordinario con il supporto di Banca Aletti, Banca Akros e delle varie Fondazioni dislocate sul territorio italiano. La banca sta affiancando Caritas anche per altre iniziative: il personale del Gruppo, infatti, con il coordinamento e il supporto dei centri Caritas territoriali, metterà a disposizione spazi e alloggi per l’accoglienza dei profughi e parte dell’attività di volontariato aziendale di Banco Bpm sarà destinata proprio all’accoglienza dei rifugiati ucraini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter