Spettacolo

Band aronese dei Keemosabe lancia il suo primo album

Dopo l'esperienza di X Factor i Keemosabe lanciano "Look closer"

Band aronese dei Keemosabe lancia il suo primo album
Arona, 09 Novembre 2020 ore 10:45

Band aronese protagonista di un album inedito. I Keemosabe lanciano una nuova iniziativa dopo l’avventura a X Factor.

Band aronese lancia il suo album

È uscito il 23 ottobre “Look Closer”, album d’esordio dei Keemosabe, band del lago Maggiore che dal 2016 si è lanciata nel panorama musicale italiano e ha conquistato un pubblico che va ben oltre i confini del territorio del lago. Si sono fatti conoscere tramite i loro brani e in questi anni hanno saputo sperimentare, arricchirsi, crescere, condividere esperienze e soprattutto emozioni, tutte raccontate nella loro musica. Tra le varie esperienze si ricorda in particolare quella ad X Factor: proprio lo scorso anno Alberto Curtis (chitarra e voce), Andrea Guarinoni (basso e synth) e Sebastiano Vecchio (batteria) si trovavano sul palco del noto programma televisivo. In questa occasione avevano dimostrato grinta e talento e anche in questo particolare 2020 hanno saputo stupire i propri ascoltatori con l’uscita dell’album di esordio. Sono 12 i brani protagonisti della raccolta, tutti legati da un’unica idea: “l’album racconta la storia di una donna, figura eterea che potrebbe rappresentare chiunque di noi – spiega Alberto Curtis – compie un viaggio a metà tra un viaggio fisico e un viaggio interiore, alla ricerca di se stessa e di ciò che è essenziale nella sua vita. Lascia tutti i suoi averi, la sua città, il suo lavoro, i suoi affetti e parte alla ricerca di un paradiso terrestre che riesce a trovare e in cui capisce il senso di tutte quelle cose della sua vita che erano rimaste sospese. Sente però il bisogno di condividere e il suo ritorno a casa, rappresentato nella parte finale dell’album, è un invito a guardare più da vicino le cose che già possediamo e le persone che ci stanno intorno”.

Un invito alla riflessione

Un messaggio che si lega profondamente alla motivazione per la quale la band è nata. Una motivazione che nel tempo non è stata dimenticata, ma anzi si è fatta sempre più forte: il desiderio è quello di spingere le persone a riflettere di più sui lati positivi della vita attraverso l’esperienza della musica, che diventa tramite e fine. Ed è una musica che ai ragazzi piace definire modern rock, genere che si ispira a realtà diverse e che va dal pop al jazz, dal fusion alla musica elettronica. Nei Keemosabe si fondono stili ed elementi diversi, come «fratelli di una madre diversa». Che poi sarebbe anche la traduzione del nome del gruppo

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità