Cultura e manifestazioni.

Borgomanero si prepara per Settembre in festa

Sabato 4 il taglio del nastro.

Borgomanero si prepara per Settembre in festa
Borgomanero, 29 Agosto 2020 ore 11:21

Sabato 4 settembre con il “Parco del gusto” parte Settembre in festa a Borgomanero.

Il “Parco del gusto” in Villa Marazza darà il via a Settembre in festa

Non sarà la «Festa dell’uva», ma il mese di settembre in città sarà comunque una festa, seppur in formato ridotto. E’ stato presentato il programma di «Settembre in festa», che animerà il centro agognino per i fine settimana settembrini, e non poteva però mancare la seconda edizione dell’iniziativa che lo scorso anno aveva portato moltissime persone nel parco di Villa Marazza, il «Parco del gusto». Organizzato assieme alla condotta Slow Food del territorio, la due giorni all’insegna dell’enogastronomia a chilometro zero segnerà anche un appuntamento istituzionale molto importante: nella mattinata di sabato 5 settembre infatti si terrà una cerimonia nel corso della quale sarà ufficialmente conferita la De.Co. (denominazione comunale) al piatto tipico borgomanerese, il tapulone. A ricevere il riconoscimento, sarà il sodalizio cui si deve l’istituzione del marchio, l’Antica Cunsurtarija dal Tapulon. Ma molti altri sono gli appuntamenti in programma, che vedono protagonisti non solo i prodotti enogastronomici (con 31 produttori da tutto l’alto Piemonte, oltre che dal cuneese, dall’alessandrino e dal varesotto) ma anche presentazioni di libri.

L’enogastronomia nei libri: le presentazioni e gli incontri

Alle 16 di sabato 5 sarà presentato il romanzo «Le due vigne», di Luigina Lorenzi Zago, edito da Buendia Books Editore, mentre alle 10.30 di domenica 6 sarà presentata l’edizione 2021 della celebre «Guida alle birre d’Italia», con la presenza del curatore Eugenio Signoroni, oltre ai rappresentanti dei birrifici del territorio inseriti nella prestigiosa opera, che proporranno una degustazione dei loro prodotti. Modererà l’incontro Fulvio Giublena. Alle 16, in forma di laboratori per i più piccoli, saranno presentati i testi «Benvenuto, pomodoro!» di Anna Lavatelli, e «La rapa gigante», illustrato da Andrea Astuto. «Sarà presente anche uno stand in cui la libreria E.P. Books proporrà una selezione di libri sul tema enogastronomico – hanno detto il direttore e il presidente della Fondazione Marazza Giovanni Cerutti e Giovanni Tinivella – ringraziamo l’amministrazione comunale, la Pro loco e il personale della fondazione, oltre al gruppo dei volontari della biblioteca e ai volontari della sezione agognina dell’Anpi, che ci danno una grossa mano nell’organizzazione di queste iniziative, senza i quali non sarebbero possibili».

Gli altri appuntamenti in Marazza

La Marazza, dopo il Parco del gusto (che vedrà come cornice di tutti gli eventi il mercato dei produttori, i cui prodotti si potranno degustare nei bar e nei ristoranti cittadini grazie a uno speciale accordo tra gli organizzatori, viste le difficoltà della somministrazione di assaggi direttamente ai banchi), sarà teatro anche di altri tre appuntamenti, il primo dei quali sarà direttamente la sera di domenica 6 settembre: il duo di chitarristi classici composto da Francesco Loccisano e Marcello De Carolis si esibirà per una data della rassegna di «Un paese a sei corde», organizzata a Borgomanero con l’Avis comunale. Venerdì 11 settembre alle 18.30 la biblioteca vedrà la premiazione del concorso «Quando eravamo distanti», promosso dall’amministrazione comunale, che ha raccolto molti elaborati di diversi generi che raccontano il periodo della fase 1 della pandemia. Sabato 12 infine a Villa Marazza l’ultimo evento del settembre in festa, con lo spettacolo «Luna bandita» a cura della compagnia teatrale «Confini liberi». Per partecipare agli eventi in Marazza è necessaria la prenotazione per il contingentamento dei posti disponibili, sui siti del comune o della stessa fondazione (www.comune.borgomanero.no.it e www.fondazionemarazza.it).

La festa continua nel centro cittadino

La festa continua poi nei 4 corsi e nella piazza del centro storico: la sera di sabato 5 dalle 21.30 alle 23 ci sarà uno spettacolo di teatro di strada itinerante, con danza aerea e trampoli in stile «steampunk», dal titolo «Alice una meraviglia di paese». Venerdì 11 i corsi e la piazza ospiteranno musicisti della zona, che ruoteranno sulle 5 postazioni per offrire la loro musica senza creare assembramenti. Sabato 12 invece il centro sarà invaso dalla magia, con 10 maghi professionisti che proporranno i loro spettacoli. Sabato 19 l’ultimo degli eventi del «Settembre in festa» sarà al pomeriggio: dalle 17 si esibiranno i 15 componenti (12 fiati e 3 percussioni) della «Funkasin Street Band», di San Donà di Piave.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità