Camelie, via alla mostra a Verbania

Camelie, via alla mostra a Verbania
Cultura 28 Marzo 2015 ore 02:15

VERBANIA - È partita giovedì 26 marzo alle ex-Fornaci di Milano, in zona Naviglio Pavese, la promozione della 49 edizione della Mostra della camelia, in calendario a Verbania sabato 28 e domenica 29. Sabato, alle 10 a villa Giulia, il taglio del nastro. 
Musica, libri, fotografie, arte, caratterizzano il programma della 49 edizione, presentata nei giorni scorsi a villa San Remigio. Come da qualche anno a questa parte, la mostra si sdoppia: a Verbania e a Cannero, nell'alto Verbano, da dove l'esposizione s'è trasferita giusto 20 anni fa, nel 1985. Gli eventi culturali di contorno all'esposizione sono stati realizzati in collaborazione con Lago Maggiore Letteraltura, il festival della letteratura di montagna in calendario a giugno.
Due gli appuntamenti musicali in cartellone sabato. Al mattino, alle 11 nella sala polivalente Pietro Carmine, si esibiscono Davide Besana al violino e Roberto Bassa al pianoforte in Camelie musicali dal mondo: aspettando Letteraltura. In repertorio Salut d'amour dell'inglese Edward Elgar, Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni, una selezione di valzer dall'operetta La vedova allegra di Franz Lehar. Alle 17, nella Sala della musica a villa San Remigio, Se villa San Remigio torna a cantare  Il paesaggio fra immaginario e musica con l'attrice Luisella Sala e il violoncellista Alessandro Palmieri.
E' un percorso poetico e musicale tra i giardini con la voce di Luisella Sale e la musica di Palmieri, primo violoncello dell'orchestra Mozart, gi diretta da Claudio Abbado. 
A Cannero in mostra libri, fotografie, quadri. Sabato alle 15, in sala Sant'Agabio all'hotel Cannero, presentazione di Un viaggio nel '900  Storia di una donna e di un paese: Marisa a Cannero Riviera, di Anna Maria Dell'Oro. Domenica, sempre alle 15, presentazione dell'ikebana, l'orto giapponese realizzato con i fiori recisi. In casa parrocchiale, sabato e domenica, una mastra di quadri e fotografie ispirati alle camelie. Epicentro della mostra, villa Giulia, dove oltre alle 300 variet di camelie, un angolo  dedicato all'arrivo del Giro d'Italia a Verbania: la mostra di bici storiche Dal 1870 ai grandi campioni: Bartali, Coppi e Pantani.  Sempre a villa Giulia la mostra di ricami, a cura dell'Associazione italiana punto croce, Benvenuti sul Lago Maggiore, che rimane aperta fino a maggio.
Mauro Rampinini

VERBANIA - È partita giovedì 26 marzo alle ex-Fornaci di Milano, in zona Naviglio Pavese, la promozione della 49 edizione della Mostra della camelia, in calendario a Verbania sabato 28 e domenica 29. Sabato, alle 10 a villa Giulia, il taglio del nastro. 
Musica, libri, fotografie, arte, caratterizzano il programma della 49 edizione, presentata nei giorni scorsi a villa San Remigio. Come da qualche anno a questa parte, la mostra si sdoppia: a Verbania e a Cannero, nell'alto Verbano, da dove l'esposizione s'è trasferita giusto 20 anni fa, nel 1985. Gli eventi culturali di contorno all'esposizione sono stati realizzati in collaborazione con Lago Maggiore Letteraltura, il festival della letteratura di montagna in calendario a giugno.
Due gli appuntamenti musicali in cartellone sabato. Al mattino, alle 11 nella sala polivalente Pietro Carmine, si esibiscono Davide Besana al violino e Roberto Bassa al pianoforte in Camelie musicali dal mondo: aspettando Letteraltura. In repertorio Salut d'amour dell'inglese Edward Elgar, Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni, una selezione di valzer dall'operetta La vedova allegra di Franz Lehar. Alle 17, nella Sala della musica a villa San Remigio, Se villa San Remigio torna a cantare  Il paesaggio fra immaginario e musica con l'attrice Luisella Sala e il violoncellista Alessandro Palmieri.
E' un percorso poetico e musicale tra i giardini con la voce di Luisella Sale e la musica di Palmieri, primo violoncello dell'orchestra Mozart, gi diretta da Claudio Abbado. 
A Cannero in mostra libri, fotografie, quadri. Sabato alle 15, in sala Sant'Agabio all'hotel Cannero, presentazione di Un viaggio nel '900  Storia di una donna e di un paese: Marisa a Cannero Riviera, di Anna Maria Dell'Oro. Domenica, sempre alle 15, presentazione dell'ikebana, l'orto giapponese realizzato con i fiori recisi. In casa parrocchiale, sabato e domenica, una mastra di quadri e fotografie ispirati alle camelie. Epicentro della mostra, villa Giulia, dove oltre alle 300 variet di camelie, un angolo  dedicato all'arrivo del Giro d'Italia a Verbania: la mostra di bici storiche Dal 1870 ai grandi campioni: Bartali, Coppi e Pantani.  Sempre a villa Giulia la mostra di ricami, a cura dell'Associazione italiana punto croce, Benvenuti sul Lago Maggiore, che rimane aperta fino a maggio.
Mauro Rampinini