Carnevale, a Galliate tutto pronto per la festa

Carnevale, a Galliate tutto pronto per la festa
06 Febbraio 2015 ore 15:06

GALLIATE – Avrà inizio domani, sabato 7 febbraio, la kermesse carnevalesca a Galliate, organizzata dalla Pro loco, dal Comitato di tutti i Gruppi e Rioni che partecipano e con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. Come di consueto, ad aprire le “danze” sarà la sfilata in notturna, appuntamento che da anno caratterizza il Carnevale galliatese. Dalle 17,30 alle 19, sul sagrato della chiesa di S. Antonio, sarà realizzata una fagiolata da asporto per dare un nuovo impulso iniziale alla manifestazione.

La sfilata serale dei carri illuminati e delle maschere avrà il suo inizio e svolgimento alle 21 sul viale Beato Quagliotti dove avverrà la consegna, da parte del sindaco Davide Ferrari, delle chiavi della città alle maschere locali Manghin e Manghina che pronunceranno il loro tradizionale discorso inaugurale “piccante” e satirico, ovviamente prendendo di mira le istituzioni ed il loro operato.

Per riscaldare anima e corpo, al termine della sfilata, attorno  alle 22, all’Oratorio Beato Quagliotti si accenderà una sfida con giochi carnevaleschi fra i gruppi del carnevale e si potrà gustare una golosa fagiolata, accompagnata da fumante vin-brulè.

Domenica 8 febbraio alle 15,30 presso l’Oratorio maschile Beato Quagliotti è previsto un programma di animazione e giochi per tutte le mascherine e al termine verrà offerta una merendina.

Domenica 15 febbraio,  alle 14, il secondo appuntamento “clou” della kermesse:  dalla piazza San Giuseppe partirà la tradizionale sfilata dei carri e delle maschere che si snoderà su tutto il percorso dei viali.

Quest’anno alla sfilata del 15 febbraio parteciperanno oltre ai cinque carri galliatesi,  tre carri provenienti, rispettivamente, da Pernate del gruppo “ I Malgascion”, da Novara del gruppo “I Ranat” e  da Turbigo del gruppo “Trasatemp”. I Folliconi  delizieranno i presenti con  i loro gustosi tortelli sulla piazza Vittorio Veneto  a partire dalle  10 del mattino. Gran finale alle  17, in piazza Vittorio Veneto, con l’esibizione di tutti i gruppi partecipanti e anche quella del corpo musicale “Verde Azzurra Città di Galliate”, che accompagnerà con le sue musiche anche il percorso della sfilata.

Per finire, martedì 17 febbraio, alle 15,30 in sala Don Giuseppe Manfredda, verrà proposto per tutte le mascherine uno spettacolo di magia dal titolo “La leggenda della neve nel deserto”, la storia di un piccolo mago a cura del mago Luca Elias; al termine verrà offerta una merendina alle mascherine presenti.

In caso di cattivo tempo la sfilata del 7 febbraio verrà proposta l’8 febbraio con le stesse modalità e orario, mentre  la sfilata del 15 febbraio sarà rinviata al 22 febbraio.

l.c.

 

GALLIATE – Avrà inizio domani, sabato 7 febbraio, la kermesse carnevalesca a Galliate, organizzata dalla Pro loco, dal Comitato di tutti i Gruppi e Rioni che partecipano e con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. Come di consueto, ad aprire le “danze” sarà la sfilata in notturna, appuntamento che da anno caratterizza il Carnevale galliatese. Dalle 17,30 alle 19, sul sagrato della chiesa di S. Antonio, sarà realizzata una fagiolata da asporto per dare un nuovo impulso iniziale alla manifestazione.

La sfilata serale dei carri illuminati e delle maschere avrà il suo inizio e svolgimento alle 21 sul viale Beato Quagliotti dove avverrà la consegna, da parte del sindaco Davide Ferrari, delle chiavi della città alle maschere locali Manghin e Manghina che pronunceranno il loro tradizionale discorso inaugurale “piccante” e satirico, ovviamente prendendo di mira le istituzioni ed il loro operato.

Per riscaldare anima e corpo, al termine della sfilata, attorno  alle 22, all’Oratorio Beato Quagliotti si accenderà una sfida con giochi carnevaleschi fra i gruppi del carnevale e si potrà gustare una golosa fagiolata, accompagnata da fumante vin-brulè.

Domenica 8 febbraio alle 15,30 presso l’Oratorio maschile Beato Quagliotti è previsto un programma di animazione e giochi per tutte le mascherine e al termine verrà offerta una merendina.

Domenica 15 febbraio,  alle 14, il secondo appuntamento “clou” della kermesse:  dalla piazza San Giuseppe partirà la tradizionale sfilata dei carri e delle maschere che si snoderà su tutto il percorso dei viali.

Quest’anno alla sfilata del 15 febbraio parteciperanno oltre ai cinque carri galliatesi,  tre carri provenienti, rispettivamente, da Pernate del gruppo “ I Malgascion”, da Novara del gruppo “I Ranat” e  da Turbigo del gruppo “Trasatemp”. I Folliconi  delizieranno i presenti con  i loro gustosi tortelli sulla piazza Vittorio Veneto  a partire dalle  10 del mattino. Gran finale alle  17, in piazza Vittorio Veneto, con l’esibizione di tutti i gruppi partecipanti e anche quella del corpo musicale “Verde Azzurra Città di Galliate”, che accompagnerà con le sue musiche anche il percorso della sfilata.

Per finire, martedì 17 febbraio, alle 15,30 in sala Don Giuseppe Manfredda, verrà proposto per tutte le mascherine uno spettacolo di magia dal titolo “La leggenda della neve nel deserto”, la storia di un piccolo mago a cura del mago Luca Elias; al termine verrà offerta una merendina alle mascherine presenti.

In caso di cattivo tempo la sfilata del 7 febbraio verrà proposta l’8 febbraio con le stesse modalità e orario, mentre  la sfilata del 15 febbraio sarà rinviata al 22 febbraio.

l.c.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità