Cultura

Che festa! Carnevale rinviato... Carnevale fortunato (fotogallery)

Che festa! Carnevale rinviato... Carnevale fortunato (fotogallery)
Cultura 26 Febbraio 2016 ore 00:01

GALLIATE - E finalmente, tanto tuonò che... non piovve. Domenica, approfittando della bellissima giornata di sole che ha favorito una nutritissima cornice di pubblico, ha finalmente potuto andare in scena il Carnevale galliatese. Edizione ritardata, edizione fortunata, vista la grande partecipazione di famiglie e bambini. Carri e gruppi mascherati (gli abitanti del mare di Scaja, i fantasmi del Gruppo Giovani, i “guerrieri stellari” di Porta San Pietro, Asterix e i suoi Galli dell’Oratorio, i “mignon” di Missanghera, i Ranat di Sant’Agabio e i Malgascion di Pernate), preceduti dalle maschere cittadine Manghin e Manghina e accompagnati da tante mascherine, hanno sfilato da piazza San Giuseppe lungo il circuito dei viali fino a raggiungere la piazza, dove ogni gruppo ha proposto la propria esibizione. Poi, come di consueto, tutti sul palco per ritirare il giusto riconoscimento per il lavoro svolto. A premiare, i rappresentati della Pro loco (che organizza il Carnevale insieme ai gruppi partecipanti), del Gruppo Folkloristico e, per il Comune, l'assessore Raffaele Ferrari e il consigliere Mirko Lombardo.
E proprio Lombardo vuole rivolgere il proprio ringraziamento a «tutti i volontari, la Polizia municipale, i Carabinieri in congedo, i volontari Cri e tutti coloro i quali credono ancora in queste manifestazioni, perché le tradizioni sono alla base della nostra cultura».
l.c.

fotoservizio Andrea Campo

GALLIATE - E finalmente, tanto tuonò che... non piovve. Domenica, approfittando della bellissima giornata di sole che ha favorito una nutritissima cornice di pubblico, ha finalmente potuto andare in scena il Carnevale galliatese. Edizione ritardata, edizione fortunata, vista la grande partecipazione di famiglie e bambini. Carri e gruppi mascherati (gli abitanti del mare di Scaja, i fantasmi del Gruppo Giovani, i “guerrieri stellari” di Porta San Pietro, Asterix e i suoi Galli dell’Oratorio, i “mignon” di Missanghera, i Ranat di Sant’Agabio e i Malgascion di Pernate), preceduti dalle maschere cittadine Manghin e Manghina e accompagnati da tante mascherine, hanno sfilato da piazza San Giuseppe lungo il circuito dei viali fino a raggiungere la piazza, dove ogni gruppo ha proposto la propria esibizione. Poi, come di consueto, tutti sul palco per ritirare il giusto riconoscimento per il lavoro svolto. A premiare, i rappresentati della Pro loco (che organizza il Carnevale insieme ai gruppi partecipanti), del Gruppo Folkloristico e, per il Comune, l'assessore Raffaele Ferrari e il consigliere Mirko Lombardo.
E proprio Lombardo vuole rivolgere il proprio ringraziamento a «tutti i volontari, la Polizia municipale, i Carabinieri in congedo, i volontari Cri e tutti coloro i quali credono ancora in queste manifestazioni, perché le tradizioni sono alla base della nostra cultura».
l.c.

fotoservizio Andrea Campo

>>> CLICCA PER VEDERE LE IMMAGINI

Seguici sui nostri canali