Cooperazione

Con il progetto “Spring” Borgomanero vince un bando europeo

Il progetto prenderà il via ad aprile.

Con il progetto “Spring” Borgomanero vince un bando europeo
Cultura Borgomanero, 01 Febbraio 2021 ore 10:17

Il Comune di Borgomanero con il progetto “Spring” ha vinto un bando europeo e diventa capofila di 7 città.

Con il progetto “Spring” Borgomanero ha vinto un bando europeo

La città agognina è capofila di un progetto che coinvolge 7 città europee, progetto che è stato presentato alla commissione europea per il bando «Europe for Citizens – Network of Town 2020». Il progetto presentato da Palazzo Tornielli è stato valutato positivamente, e nei giorni scorsi negli uffici di Corso Cavour è giunta comunicazione ufficiale del finanziamento di 148.680 euro dall’Europa. L’iniziativa proposta e coordinata dall’ente agognino si chiama Spring (Solidarity in PRoGress), ed è stato uno dei 173 progetti presentati da tutta Europa a Strasburgo, che ne ha approvati 19. Di questi solo 4 sono in Italia di cui 1 (appunto quello di Borgomanero) in Piemonte.

Ecco quali sono le altre città coinvolte

Il progetto coinvolge, oltre a Borgomanero ed Anci Piemonte, le città di Bad Mergentheim in Germania, Digne Les Bains in Francia, Quart de Poblet in Spagna, Aksakovo in Bulgaria, Stip in Macedonia del Nord e Ziebice in Polonia. «Partendo dall’esperienza globale dell’emergenza epidemiologica Covid19, il progetto – spiegano da Palazzo Tornielli – vuole concentrarsi sulle azioni di solidarietà e cooperazione attuate durante questo periodo critico a livello comunitario e a livello di ogni singolo Stato membro partecipante al progetto. A tal fine il progetto coinvolge sette Città europee, di cui tre gemellate, ed Anci Piemonte in 8 incontri internazionali dove parteciperanno amministratori e funzionari pubblici locali e volontari, che gestiscono situazioni di emergenza, ma anche docenti e studenti delle scuole superiori».

Nascerà uno strumento multimediale in 5 lingue

In concreto si lavorerà insieme per «Implementare uno strumento multimediale in cinque lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano) che illustri gli obiettivi di solidarietà dell’UE e, in particolare, le azioni svolte durante e in seguito all’emergenza Covid19 nei Comuni coinvolti; definire un documento di “buone pratiche” per far fronte alle emergenze a livello di Città di medie dimensioni e da diffondere nell’UE; porre le basi tra le città europee coinvolte per lo sviluppo periodico di future iniziative sul tema della solidarietà».

La soddisfazione del vice sindaco

«E’ con profonda soddisfazione – commenta il vice sindaco Ignazio Stefano Zanetta con delega alla Cooperazione internazionale e vice presidente di Anci Piemonte – che apprendiamo la notizia del finanziamento del nostro progetto. Siamo riusciti in questo mandato a porre le condizioni perché il Comune possa partecipare ai Bandi Europei, anche grazie al Master in Euro Progettazione pro-mosso da Anci Piemonte e a cui ha partecipato un nostro funzionario. Ringrazio le dr.sse Barbara Rosaspina e Giulia Zignone del Comune di Borgomanero oltre a Carmelina Nicola di Anci Piemonte per l’ottimo lavoro svolto e per il risultato ottenuto, che ha permesso non solo di vedere finanziato il nostro primo progetto europeo ma anche di classificarsi, visto l’ottimo punteggio, al primo posto tra i progetti finanziati».

Il “calcio d’inizio” ad aprile

Il progetto prenderà il via, Covid permettendo, il prossimo 23 aprile a Borgomanero con la partecipazione di rappresentanti di tutti i partner coinvolti. «Borgomanero sempre più internazionale – commenta Zanetta – un’occasione questa per far conoscere la nostra cittadina in tutta Europa e per porre le basi di una standardizzazione delle migliori pratiche per affrontare situazioni critiche come la pandemia, oltre che le possibili azioni di solidarietà, sostegno ed aiuto reciproco tra i paesi coinvolti».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli