Cultura

Dalla Provincia, bando per iniziative culturali innovative

Dalla Provincia, bando per iniziative culturali innovative
Cultura 19 Dicembre 2015 ore 20:09

NOVARA – La Provincia di Novara, nell’ambito del Sistema culturale integrato, di cui è capofila, si propone di supportare eventi culturali di diversa tipologia da inserire nel cartellone di una iniziativa denominata “Un febbraio da non dimenticare”, in programma dal 20 gennaio al 29 febbraio 2016.
“L’obiettivo è quello di promuovere il concetto di cultura diffusa, con appuntamenti originali in grado di coinvolgere diversi target di pubblico su tutto il territorio provinciale – spiega il presidente della Provincia, Matteo Besozzi – Il nostro intento è quello di promuovere iniziative culturali nuove, curate, inaspettate, di qualità, per valorizzare un periodo in cui sul territorio si svolgono meno appuntamenti”.
All’avviso di selezione dei progetti possono partecipare associazioni culturali che intendono proporre iniziative ad ingresso libero nei diversi comuni del territorio. Le domande dovranno pervenire entro il 28 dicembre alla sede dell’Atl di Novara, partner dell’iniziativa, presentando una descrizione sintetica delle attività che si intendono svolgere. Le iniziative saranno poi esaminate e andranno a costituire un cartellone con iniziative in ambiti diversi, dalla musica al teatro, dalla letteratura alle escursioni naturalistiche e promosse con un unico cartellone grazie al supporto dell’Atl.
Le iniziative saranno inserite tra le attività del Sistema culturale integrato della Provincia e potranno beneficiare di un supporto economico fino a un massimo di 5.000 euro, che coprirà fino all’80% dei costi totali del progetto. Il contributo verrà concesso solo dopo presentazione di scrupolosa rendicontazione.
“In questi mesi abbiamo proposto iniziative culturali di ottimo successo come la mostra ‘Capolavori del barocco’, la riqualificazione del giardino di Palazzo Natta e la mostra ‘Dalla pietra alla rete’ – prosegue Besozzi – ora lanciamo una sfida alle associazioni culturali per valutare idee nuove per portare nel novarese qualcosa di inaspettato, rivolto tanto ai giovani quanto agli adulti e alle famiglie. Questa idea di rete e di cultura diffusa credo rappresenti a pieno lo spirito del sistema culturale che Fondazione Cariplo ha voluto e sostenuto in questi anni”.
Tutte le informazioni relative ai requisiti per poter partecipare e alle caratteristiche dettagliate delle attività da proporre sono dettagliate nel bando in cui peraltro è prevista una speciale premialità per una iniziativa da organizzare alla Sala Casorati, nuovo spazio culturale della Provincia recuperato proprio grazie alle risorse del Sistema culturale.
mo.c.

NOVARA – La Provincia di Novara, nell’ambito del Sistema culturale integrato, di cui è capofila, si propone di supportare eventi culturali di diversa tipologia da inserire nel cartellone di una iniziativa denominata “Un febbraio da non dimenticare”, in programma dal 20 gennaio al 29 febbraio 2016.
“L’obiettivo è quello di promuovere il concetto di cultura diffusa, con appuntamenti originali in grado di coinvolgere diversi target di pubblico su tutto il territorio provinciale – spiega il presidente della Provincia, Matteo Besozzi – Il nostro intento è quello di promuovere iniziative culturali nuove, curate, inaspettate, di qualità, per valorizzare un periodo in cui sul territorio si svolgono meno appuntamenti”.
All’avviso di selezione dei progetti possono partecipare associazioni culturali che intendono proporre iniziative ad ingresso libero nei diversi comuni del territorio. Le domande dovranno pervenire entro il 28 dicembre alla sede dell’Atl di Novara, partner dell’iniziativa, presentando una descrizione sintetica delle attività che si intendono svolgere. Le iniziative saranno poi esaminate e andranno a costituire un cartellone con iniziative in ambiti diversi, dalla musica al teatro, dalla letteratura alle escursioni naturalistiche e promosse con un unico cartellone grazie al supporto dell’Atl.
Le iniziative saranno inserite tra le attività del Sistema culturale integrato della Provincia e potranno beneficiare di un supporto economico fino a un massimo di 5.000 euro, che coprirà fino all’80% dei costi totali del progetto. Il contributo verrà concesso solo dopo presentazione di scrupolosa rendicontazione.
“In questi mesi abbiamo proposto iniziative culturali di ottimo successo come la mostra ‘Capolavori del barocco’, la riqualificazione del giardino di Palazzo Natta e la mostra ‘Dalla pietra alla rete’ – prosegue Besozzi – ora lanciamo una sfida alle associazioni culturali per valutare idee nuove per portare nel novarese qualcosa di inaspettato, rivolto tanto ai giovani quanto agli adulti e alle famiglie. Questa idea di rete e di cultura diffusa credo rappresenti a pieno lo spirito del sistema culturale che Fondazione Cariplo ha voluto e sostenuto in questi anni”.
Tutte le informazioni relative ai requisiti per poter partecipare e alle caratteristiche dettagliate delle attività da proporre sono dettagliate nel bando in cui peraltro è prevista una speciale premialità per una iniziativa da organizzare alla Sala Casorati, nuovo spazio culturale della Provincia recuperato proprio grazie alle risorse del Sistema culturale.
mo.c.