Due giorni per vivere “Novara in Danza”

Due giorni per vivere “Novara in Danza”
Cultura 09 Aprile 2015 ore 14:37

NOVARA – Due giorni per vivere il concorso internazionale “Novara in Danza”. Sabato 11 e domenica 12 aprile all’ombra della Cupola arriveranno ballerini da tutta Italia per l’evento promosso dal Centro di formazione Arte Danza, diretto da Barbara Gatto, in collaborazione con il Comune di Novara nell’ambito del progetto “Novara è sport”. Danza e coreografia protagoniste della settima edizione: «Sono attesi 800 danzatori in rappresentanza di 70 scuole provenienti da tutto il Nord Italia, da Emilia, Toscana e Lazio»: Rossano Pirovano, assessore comunale allo Sport, si fa portavoce dei numeri del festival che si conferma «occasione per dare lustro a Novara – ancora Pirovano – promuovere la cultura, il commercio e il territorio. Un festival di qualità che richiama lo spirito di questi eventi, portare manifestazioni di più giorni per creare economia. Siamo felici di collaborare anche per la settima edizione». Barbara Gatto pone l’accento sui fiori all’occhiello dell’edizione 2015: «Tante novità per “Novara in Danza” diventato punto fermo di questo genere di manifestazioni ormai numerose in tutta Italia. Quest’anno, dopo il calo fisiologico di iscrizioni registrato nel 2014, abbiamo voluto alzare l’asticella quanto a numeri e qualità. E infatti è stato raggiunto il livello delle prime edizioni. Per fronteggiare la crisi abbia deciso di ridurre del 50% i costi di iscrizione. Una politica che ha pagato: 800 ballerini, 70 scuole e 250 esibizioni. Danzatori da tutta Italia: a rappresentare il Novarese ci sono il Centro Arabesque di Galliate e altre realtà della zona di Romagnano; tante le scuole del Torinese, poi Veneto, Prato, Lecco… In gara le scuole che incontriamo ai concorsi più importanti, come Spoleto e Rieti. Noi parteciperemo come ospiti, con esibizioni fuori gara. Il nostro obiettivo è fare di “Novara in Danza” un evento d’élite in cui i ballerini si mettono in gioco».
Il festival si svolgerà Palazzetto “Dal Lago” di viale Kennedy sabato dalle 15 a mezzanotte, domenica dalle 15 alle 21.30. Le categorie in gara: baby, children, giovani, senior. Configurazione: soliste, coppie, gruppi. Sezioni: classico, modern/contemporaneo e anche fantasy (in questa sezione sono ammessi tutti gli stili di danza non citati e contaminazione). Ingresso 10 euro.

Eleonora Groppetti

NOVARA – Due giorni per vivere il concorso internazionale “Novara in Danza”. Sabato 11 e domenica 12 aprile all’ombra della Cupola arriveranno ballerini da tutta Italia per l’evento promosso dal Centro di formazione Arte Danza, diretto da Barbara Gatto, in collaborazione con il Comune di Novara nell’ambito del progetto “Novara è sport”. Danza e coreografia protagoniste della settima edizione: «Sono attesi 800 danzatori in rappresentanza di 70 scuole provenienti da tutto il Nord Italia, da Emilia, Toscana e Lazio»: Rossano Pirovano, assessore comunale allo Sport, si fa portavoce dei numeri del festival che si conferma «occasione per dare lustro a Novara – ancora Pirovano – promuovere la cultura, il commercio e il territorio. Un festival di qualità che richiama lo spirito di questi eventi, portare manifestazioni di più giorni per creare economia. Siamo felici di collaborare anche per la settima edizione». Barbara Gatto pone l’accento sui fiori all’occhiello dell’edizione 2015: «Tante novità per “Novara in Danza” diventato punto fermo di questo genere di manifestazioni ormai numerose in tutta Italia. Quest’anno, dopo il calo fisiologico di iscrizioni registrato nel 2014, abbiamo voluto alzare l’asticella quanto a numeri e qualità. E infatti è stato raggiunto il livello delle prime edizioni. Per fronteggiare la crisi abbia deciso di ridurre del 50% i costi di iscrizione. Una politica che ha pagato: 800 ballerini, 70 scuole e 250 esibizioni. Danzatori da tutta Italia: a rappresentare il Novarese ci sono il Centro Arabesque di Galliate e altre realtà della zona di Romagnano; tante le scuole del Torinese, poi Veneto, Prato, Lecco… In gara le scuole che incontriamo ai concorsi più importanti, come Spoleto e Rieti. Noi parteciperemo come ospiti, con esibizioni fuori gara. Il nostro obiettivo è fare di “Novara in Danza” un evento d’élite in cui i ballerini si mettono in gioco».
Il festival si svolgerà Palazzetto “Dal Lago” di viale Kennedy sabato dalle 15 a mezzanotte, domenica dalle 15 alle 21.30. Le categorie in gara: baby, children, giovani, senior. Configurazione: soliste, coppie, gruppi. Sezioni: classico, modern/contemporaneo e anche fantasy (in questa sezione sono ammessi tutti gli stili di danza non citati e contaminazione). Ingresso 10 euro.

Eleonora Groppetti

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli