Cultura

“E quindi uscimmo a riveder le stelle”

“E quindi uscimmo a riveder le stelle”
Cultura 30 Ottobre 2015 ore 10:35

NOVARA – “E quindi uscimmo a riveder le stelle” è il titolo della mostra che sarà inaugurata alla Galleria Giannoni, nel complesso del Broletto, sabato 31 ottobre alle 11. Un’esposizione temporanea dedicata al tema del viaggio che ripercorre 750 anni tra arte e letteratura. Protagonisti dell’originale connubio tra arte e letteratura saranno dipinti della Galleria Giannoni, libri antichi, in parte inediti, provenienti dalla Biblioteca Civica Negroni e dalla Biblioteca del Liceo Classico e Linguistico Carlo Alberto, stampe di Albrecht Dürer dalla collezione De Pagave, oggetti di design ed installazioni ideate ad hoc per il percorso espositivo.
Dai tempi di Omero fino ai giorni nostri, il viaggio rappresenta una costante nella storia e nella civiltà dell’uomo. Per sua natura, la vita umana è un pellegrinaggio rapido e senza sosta, finalizzato non solo allo spostamento fisico da un luogo all’altro ma anche alla ricerca coraggiosa della conoscenza del mondo e della propria identità.

NOVARA – “E quindi uscimmo a riveder le stelle” è il titolo della mostra che sarà inaugurata alla Galleria Giannoni, nel complesso del Broletto, sabato 31 ottobre alle 11. Un’esposizione temporanea dedicata al tema del viaggio che ripercorre 750 anni tra arte e letteratura. Protagonisti dell’originale connubio tra arte e letteratura saranno dipinti della Galleria Giannoni, libri antichi, in parte inediti, provenienti dalla Biblioteca Civica Negroni e dalla Biblioteca del Liceo Classico e Linguistico Carlo Alberto, stampe di Albrecht Dürer dalla collezione De Pagave, oggetti di design ed installazioni ideate ad hoc per il percorso espositivo.
Dai tempi di Omero fino ai giorni nostri, il viaggio rappresenta una costante nella storia e nella civiltà dell’uomo. Per sua natura, la vita umana è un pellegrinaggio rapido e senza sosta, finalizzato non solo allo spostamento fisico da un luogo all’altro ma anche alla ricerca coraggiosa della conoscenza del mondo e della propria identità.
La mostra intende, pertanto, ripercorrere con il visitatore un itinerario culturale alla riscoperta del significato del “Viaggio” nella multiformità delle sue accezioni e connotazioni attraverso l’accostamento di testi e riferimenti letterari con opere d’arte (dipinti, stampe, oggetti di design, installazioni d’arte e video). Lungo un suggestivo percorso ideale, il racconto della metafora del viaggio trova il suo culmine nelle terzine della Divina Commedia di Dante Alighieri, al quale l’esposizione intende rendere umilmente omaggio in occasione del 750° anniversario della nascita.
Le sale della Galleria ospitano quindi un’originale riflessione sul tema del viaggio, di volta in volta declinato in chiave mitologica o descrittiva, psicologica o metafisica, estetica o religiosa, sociologica o pedagogica (dalla sala 3 alla sala 10). Vi invitiamo a scoprire e ad intraprendere, dunque, questo breve cammino con l’auspicio che ciascun “viaggiatore”, con il proprio bagaglio e la propria esperienza, colga dall’incontro tra arte e letteratura pensieri, emozioni e suggerimenti di vita.
La mostra rimarrà allestita fino al 24 dicembre, è ad ingresso libero e osserverà gli stessi orari di apertura della Galleria Giannoni (da martedì a venerdì dalla 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 19). Per informazioni, contattare l’Ufficio Musei del Comune al numero 0321 3702758 o all’indirizzo musei@comune.novara.it.

v.s.