Cultura

Gare di bellezza e concorsi canori novaresi: i partecipanti giunti anche a Sanremo

Gare di bellezza e concorsi canori novaresi: i partecipanti giunti anche a Sanremo
Cultura 28 Febbraio 2016 ore 04:22

BIANDRATE – Concorsi di bellezza, gare canore ed eventi ‘mondani’. Sono la specialità di un’altra novarese, che, nelle scorse settimane, ha fatto anche lei tappa a Sanremo, proprio in piazza Eroi, il tutto in concomitanza con il Festival della Canzone Italiana. Parliamo di Caterina Franzè, cantante e organizzatrice di numerosi eventi in locali e piazze del Novarese.

Gli ultimi suoi successi sono stati un concorso di miss e un concorso canoro, entrambi ospitati al ristorante Ca’ Rossa di Biandrate. La gara dedicata alle miss, dal titolo “Principessa Ca’ Rossa”, ha visto la presenza di una ventina di bellezze, di età compresa tra i 14 e i 30 anni, provenienti dalle province piemontesi, che hanno sfilato davanti a un folto pubblico, provvedendo da sé all'abbigliamento, dal costume all'abito da sera, e a "trucco e parrucco". Tutte le partecipanti si sono "guadagnate", oltre ai meritati applausi, la medaglia offerta dal ristorante, mentre sul podio delle miss, hanno indossato la fascia "principessa del Ca Rossa": Manuela Fichera di Arona, prima classificata che ha ritirato anche la voluminosa coppa; al secondo posto si è classificata la novarese Dafne Apollonio e al terzo Vittoria Pagliaro, da San Maurizio d'Opaglio. Le due finaliste sono state anche prescelte quali accompagnatrici dei concorrenti sul palco sanremese per il concorso "Vetrina dei talenti".

Il concorso musicale “Io canto e suono” ha vantato l'iscrizione di una trentina di musicisti dai 4 anni in su, che si sono avvicendati al microfono nel corso delle quattro tappe. La naturale suddivisione in categorie ha designato, nel corso della finalissima, diversi vincitori. Ad aggiudicarsi il "Premio Giuria" nell'ambito dei musicisti è stato l'emozionante sax di Raffaele Prestipino. Vincitrice per la categoria "suono" la quindicenne violinista Dafne Apollonio, che, contrariamente al repertorio classico egregiamente proposto nelle tappe precedenti, in finale ha eseguito un divertentissimo "Bailando". Per la categoria "canto" ha ricevuto il "Premio speciale Giuria" Davide Lenge, per la gradevole voce alla "Ramazzotti". Il primo posto per la categoria "canto bambini" è stato assegnato ad Alessia, 11 anni di Pernate, il secondo gradino del podio è stato per il coetaneo Simone di Caresanablot, mentre terzo si è classificato con una performance alla Vasco Rossi, il simpaticissimo ed esuberante Mathias, da Vanzaghello, di 5 anni, "spasimante" della bella Franzè. Per la categoria "canto adulti" ha vinto la prestigiosa voce di Lucia Boni, di Vercelli, che oltre alla giuria ha conquistato ed emozionato tutto il pubblico. Al secondo posto si sono piazzate a pari merito Daiana Di Liberti di Vercelli e Michela Fiore di Torino, al terzo posto Mariangela Ghirardi di Novara e a pari merito la graffiante voce di Loredana Pugliese, di Mortara, accompagnata dal suo inseparabile cagnolino Nicolò, che ben presto è diventato la mascotte del locale. Una enorme coppa come primo premio, medaglie a forma di coppa per i bambini, buoni pasto per i vincitori e medaglie ricordo per tutti, sono stati i premi offerti dal ristorante. Nel corso delle selezioni si sono alternati come ospiti fissi gli A Beat, gruppo rap, sempre divertenti nelle loro performances, Antonio Lo Bianco, con le sue proposte di musica italiana e la presentazione del brano inedito, vincitore del "Microfono d'oro" a Sanremo e Livio Lo Bianco, applaudito interprete di musica napoletana, autore con l'A Beat Gianluca di Domenico della canzone "Sguardi" portata al successo dal fratello Antonio. Stanca ma soddisfatta, Franzè, esprime il proprio ringraziamento a chi ha collaborato per la buona riuscita delle manifestazioni, a partire dai proprietari del locale. "E poi i giudici Paolo Formia e la poliedrica Krystal Mei, i fotografi Alessandro Vela e Michele Minafra (sono sue le foto dell’articolo) e Alessandro Ge per la sua "diretta" da Radio Azzurra Novara. Un doveroso ringraziamento va al DJ mio collaboratore Davide Lenge, che ha con vera abnegazione, pazienza e professionalità reso possibile tutto quanto dalla sua consolle".

mo.c.


BIANDRATE – Concorsi di bellezza, gare canore ed eventi ‘mondani’. Sono la specialità di un’altra novarese, che, nelle scorse settimane, ha fatto anche lei tappa a Sanremo, proprio in piazza Eroi, il tutto in concomitanza con il Festival della Canzone Italiana. Parliamo di Caterina Franzè, cantante e organizzatrice di numerosi eventi in locali e piazze del Novarese.

Gli ultimi suoi successi sono stati un concorso di miss e un concorso canoro, entrambi ospitati al ristorante Ca’ Rossa di Biandrate. La gara dedicata alle miss, dal titolo “Principessa Ca’ Rossa”, ha visto la presenza di una ventina di bellezze, di età compresa tra i 14 e i 30 anni, provenienti dalle province piemontesi, che hanno sfilato davanti a un folto pubblico, provvedendo da sé all'abbigliamento, dal costume all'abito da sera, e a "trucco e parrucco". Tutte le partecipanti si sono "guadagnate", oltre ai meritati applausi, la medaglia offerta dal ristorante, mentre sul podio delle miss, hanno indossato la fascia "principessa del Ca Rossa": Manuela Fichera di Arona, prima classificata che ha ritirato anche la voluminosa coppa; al secondo posto si è classificata la novarese Dafne Apollonio e al terzo Vittoria Pagliaro, da San Maurizio d'Opaglio. Le due finaliste sono state anche prescelte quali accompagnatrici dei concorrenti sul palco sanremese per il concorso "Vetrina dei talenti".

Il concorso musicale “Io canto e suono” ha vantato l'iscrizione di una trentina di musicisti dai 4 anni in su, che si sono avvicendati al microfono nel corso delle quattro tappe. La naturale suddivisione in categorie ha designato, nel corso della finalissima, diversi vincitori. Ad aggiudicarsi il "Premio Giuria" nell'ambito dei musicisti è stato l'emozionante sax di Raffaele Prestipino. Vincitrice per la categoria "suono" la quindicenne violinista Dafne Apollonio, che, contrariamente al repertorio classico egregiamente proposto nelle tappe precedenti, in finale ha eseguito un divertentissimo "Bailando". Per la categoria "canto" ha ricevuto il "Premio speciale Giuria" Davide Lenge, per la gradevole voce alla "Ramazzotti". Il primo posto per la categoria "canto bambini" è stato assegnato ad Alessia, 11 anni di Pernate, il secondo gradino del podio è stato per il coetaneo Simone di Caresanablot, mentre terzo si è classificato con una performance alla Vasco Rossi, il simpaticissimo ed esuberante Mathias, da Vanzaghello, di 5 anni, "spasimante" della bella Franzè. Per la categoria "canto adulti" ha vinto la prestigiosa voce di Lucia Boni, di Vercelli, che oltre alla giuria ha conquistato ed emozionato tutto il pubblico. Al secondo posto si sono piazzate a pari merito Daiana Di Liberti di Vercelli e Michela Fiore di Torino, al terzo posto Mariangela Ghirardi di Novara e a pari merito la graffiante voce di Loredana Pugliese, di Mortara, accompagnata dal suo inseparabile cagnolino Nicolò, che ben presto è diventato la mascotte del locale. Una enorme coppa come primo premio, medaglie a forma di coppa per i bambini, buoni pasto per i vincitori e medaglie ricordo per tutti, sono stati i premi offerti dal ristorante. Nel corso delle selezioni si sono alternati come ospiti fissi gli A Beat, gruppo rap, sempre divertenti nelle loro performances, Antonio Lo Bianco, con le sue proposte di musica italiana e la presentazione del brano inedito, vincitore del "Microfono d'oro" a Sanremo e Livio Lo Bianco, applaudito interprete di musica napoletana, autore con l'A Beat Gianluca di Domenico della canzone "Sguardi" portata al successo dal fratello Antonio. Stanca ma soddisfatta, Franzè, esprime il proprio ringraziamento a chi ha collaborato per la buona riuscita delle manifestazioni, a partire dai proprietari del locale. "E poi i giudici Paolo Formia e la poliedrica Krystal Mei, i fotografi Alessandro Vela e Michele Minafra (sono sue le foto dell’articolo) e Alessandro Ge per la sua "diretta" da Radio Azzurra Novara. Un doveroso ringraziamento va al DJ mio collaboratore Davide Lenge, che ha con vera abnegazione, pazienza e professionalità reso possibile tutto quanto dalla sua consolle".

mo.c.


Seguici sui nostri canali